Continua il successo di pubblico e critica per Consuelo Orsinger

Proseguono inarrestabili i successi e le soddisfazioni per Consuelo Orsingher, apprezzata cantautrice bormina. Diplomata in pianoforte, sotto la guida del Maestro Adalberto Tonini, presso il Conservatorio Nicolini di Novara, e in canto moderno-Jazz presso il C.P.M. di Milano con il massimo dei voti, si è fatta conoscere ed apprezzare ben al di fuori dei confini provinciali.
È recentissima l’esibizione ad Aversa (Ce), al Premio Bianca d’Aponte 2013 (istituito in memoria della cantautrice scomparsa prematuramente, per dare alle giovani promesse che compongono in italiano o in un dialetto l’opportunità di emergere nel mondo della musica) che ha visto alternarsi sul palco ben 11 talentuose cantautrici, provenienti da tutto il Bel Paese. Tra queste anche la coppia Rebi Rivale/Consuelo Orsingher che si è esibita davanti ad una giuria di altissimo livello, composta da alcuni dei principali responsabili delle Case produttrici musicali italiane e presieduta da Paola Turci, madrina dell’evento. La performance (brano di Rivale “Non voglio scriver d’amore” arrangiato e suonato da Orsingher al pianoforte) è stata insignita del premio della Critica che non ha mancato di notare il grande interplay che si è creato tra le due artiste. “Una soddisfazione immensa – ha commentato Orsingher – tornare a casa con quel riconoscimento mi ha riempito di soddisfazione”.
Sempre con il sorriso sulle labbra la fuoriclasse dell’Alta Valtellina trasmette passione per la musica e per la vita, in ogni sua attività. Da compositrice a solista ad insegnante per la Civica Scuola di Musica sondriese della provincia di Sondrio, sono tanti i progetti cui dedica anima e corpo, come il coro Gospel, che unisce Poschiavo e Sondrio in un’unica voce. Un altro importante progetto sono le Ladiesgang, gruppo vocale in rosa con accompagnamento pianistico, nato nel 2010 come laboratorio all’interno della Civica e composto da Laura Bologna, Celestina Fanoni, Cecilia Rizzi, Savina Mariana, Katiuscia Patalano, Nicla Castelli, Simona Mazza, Luisa Paganini. Proprio quest’ultimo ensemble al femminile ha partecipato al Botticino Music Festival 2013 rientrando, con il brano “Ma perché” (scritto da Orsingher), tra i 26 concorrenti che sosterranno le semifinali live (sabato 16 novembre 2013 presso il “seconda classe” di Brescia). Orecchie e occhi puntati sulla data di novembre perché dalle audizioni scaturiranno i dieci finalisti che, sabato 7 dicembre, sul palco del “Teatro Centro Lucia” di Botticino, si contenderanno il trofeo Bmf2013. “Essere arrivati in semifinale in un concorso nazionale così importante – conclude l’artista – è, per un gruppo giovane come il nostro, un successo enorme e un traguardo di grande valore”.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews