Sono intervenuti i vigili del fuoco

Sono intervenuti i vigili del fuoco

BORMIO – Sulle cause che ne hanno determinato lo scoppio sono in corso indagini da parte di Carabinieri, Vigili del Fuoco e Forestale. Probabilmente sono state le manovre e, a quanto pare, il tentativo di perforare l’ordigno bellico a causare la violenta deflagrazione che lo ha investito. La vittima è un 62enne residente nel reparto Combo a Bormio.

Il fatto è accaduto nel pomeriggio di oggi (mercoledì 17 aprile 2013). Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Valdisotto (precedentemente impegnati un intervento di soccorso a seguito di un incendio di sterpaglie) che sono stati allertati per un’esplosione verificatasi in una abitazione situata in via Sant’Antonio, a Bormio, dietro la piazza del Crocifisso di Combo. Arrivati sul posto i Vigili del Fuoco hanno individuato un uomo (C.L. le iniziali, di 62 anni) riverso a terra investito dall’esplosione.

Il luogo dell'incidente (Foto Lab)

Il luogo dell’incidente (Foto Lab)

“Sono tuttora in corso – spiega il funzionario responsabile della comunicazione, Paolo Colicchio – gli accertamenti, congiuntamente ai Carabinieri di Bormio, per stabilire con esattezza l’accaduto e la natura di quello che inizialmente sembrava un ordigno bellico sul quale l’uomo, portato in ospedale in gravi condizioni, stava armeggiando”.
L’uomo è stato trasportato all’Ospedale Morelli di Sondalo in condizioni critiche

redCronaca

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?