Felici in vetta al Pasquale

Felici in vetta al Pasquale

Domenica 11 settembre 2011, ore 11.00 cima del monte Pasquale (3.570 mt), “siamo tutti in cima e siamo più di 170” queste le prime parole di Marco Confortola: “sono felicissimo e felicissimi sono gli oltre 100 bambini che con me, con i volontari del CAI e del Soccorso Alpino di Valfurva sono arrivati in cima a questa bellissima montagna”.

Questa era la quarta volta che Marco tramite la sua associazione “Lo Sport è Vita”, aiutato dal CAI di Valfurva e dal Soccorso Alpino sempre di Valfurva, organizzava per i ragazzini la salita ad un cima del comprensorio dell’Ortles Cevedale; e come è stata per le precedenti edizioni anche questa volta è stato grande un successo. Grazie alla splendida giornata, 110 bambini e oltre 60 accompagnatori, hanno potuto raggiungere il monte Pasquale che domina la Val Cedech e godersi una giornata all’insegna dello sport ma soprattutto della montagna. Tra di loro Matteo di 4 anni e Alessia di 5 che erano i più piccoli della compagnia che alle 7.00 di mattina sono partiti dal rifugio Branca e risalendo la valle delle Rosole sono sbucati sulla cima del Pasqaule verso le 11.00 del mattino. Qui foto di rito e tante strette di mano ed abbracci con i più piccoli e poi la numerosa colonna ha cominciato la discesa sempre in direzione del rifugio Branca dove era prevista una bella merenda ristoratrice per tutti i partecipanti e la consegna della classica T-shirt con i comandamenti secondo Marco: 1. Obbedire ai genitori, 2. Studiare, 3. Fare Sport.
Anche per il 2011 va in archivio una altra edizione di questa importante manifestazione che è ottimamente riuscita grazie alla passione di Marco che ha verso i ragazzini, da lui stesso definiti il nostro futuro, e alla collaborazione del CAI (con il suo Presidente Luciano Bertolina) e del Soccorso Alpino (con il capo stazione Ruggero Dei Cas) di Valfurva oltre che di tutti i “gippisti” della Valfurva, ai quali va il doveroso e sincero ringraziamento di Marco.

redAzTione

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?