BORMIO – Il caso dei trasporti speciali sulle nostre strade statali ha sollevato non poche polemiche nei giorni scorsi, compresa la lettera del turista milanese che ha deciso di andare da un’altra parte a trascorrere le sue vacanze e le giornate sugli sci. Ma c’è anche la questione delle strade ed autostrade telematiche che preoccupa Bormio ed il bormiese. Ne sappiamo qualcosa anche noi che facciamo affidamento su una rete tecnologica che non pare essere all’altezza. Su entrambe le questioni il sindaco di Bormio Elisabetta Ferro Tradati ha preso carta e penna ed ha scritto ai responsabili sollecitando interventi ed attenzione…

Ecco il testo delle lettere inviate dal sindaco di Bormio. Crediamo importante, su questo fronte, un sostegno da parte degli utenti e degli operatori. Inviateci commenti e opinioni…

OGGETTO: STATALE 36 E 38 -SEGNALAZIONE DISAGI A CAUSA DI TRANSITO TRASPORTI ECCEZIONALI
Il transito di trasporti eccezionali avvenuti di recente in giornate di intenso flusso turistico (7 e 9/02/2009), per alcuni dei quali si è resa necessaria anche la chiusura di alcuni tratti della SS 38, ha causato gravi disservizi e disagi, oggetto di numerose segnalazioni e lamentele riprese anche dagli organi di stampa. I rallentamenti, le code e le deviazioni su strade secondarie, tra l’altro con condizioni atmosferiche avverse, che spesso chi non vive in montagna affronta con maggiori difficoltà, non contribuiscono certo ad incentivare l’offerta turistica e garantire una adeguata accoglienza ai nostri ospiti. Un aiuto ed una maggiore sensibilità in questo senso non comporta costi, ma può produrre grandi benefici. Si richiede pertanto di voler evitare per l’avvenire il rilascio di analoghe autorizzazioni per trasporti non urgenti in corrispondenza dei fine settimana e comunque nelle giornate in cui sia prevedibile un intenso traffico veicolare.

DISSERVIZIO RETI INTERNET
Gentile Dott. Brambilla,
come da nostro colloquio telefonico, desidero segnalarle lo spiacevole stato di disservizio in cui versa l’apparato deputato a permettere il collegamento ad internet per gli utenti di Bormio e valli circostanti, in modo particolare durante le ore pomeridiane-serali e durante i week end…
Poichè la domanda da parte della popolazione è in rapida e costante ascesa, così come quella dei nostri ospiti, la prego di voler prevedere interventi volti ad adeguare i dispositivi necessari per l’accesso alla rete da parte degli utenti. Ringraziando per l’attenzione, cordialmente saluto

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

4 Readers Commented

Join discussion
  1. gerry on 18 Febbraio 2009

    Mi sembrava infatti che ultimamente il servizio internet è peggiorato a Bormio. Meno male che il sindaco telematico se ne è accorto e ha protestato

  2. spazza on 18 Febbraio 2009

    mi sembra che per i mondiali di sci, Bormio sia stata coperta da una rete wii-fi. si sa chi la gestisce e se ci sono progetti per un suo utilizzo? anche a pagamento s’intende, però con l’utilizzo sempre più crescente di internet e la dismissione della rete fissa (legata ai canoni fissi di telecom) sarebbe il caso di pensarci, visto che anche da parte dei turisti c’è richiesta per l’accesso veloce alla rete.

  3. obelix on 18 Febbraio 2009

    concordo con spazza. in hotel medio di bormio servito da wireless forniamo in media una decina di ore al giorno di collegamento agli ospiti.
    soprattutto in bassa stagione, quando c’é molta gente per lavoro. In questo caso, le ore raddoppiano

  4. ElGordo on 19 Febbraio 2009

    A Bormio (e Valli) c’e’ ora “Eolo” il servizio che NGI da’ per la connessione Wireless.
    E’ stato testato, con successo, in occasione della Coppa del Mondo di Valdidentro, dove i giornalisti lo hanno utilizzato.
    Chiedete alla UnitBit per costi e attivazione

HAVE SOMETHING TO SAY?