SONDALO – E’ stata presentata a metà ottobre nel corso di una serata speciale. E’ stata proposta anche in occasione della presenza di Davide Van De Sfroos a Sondalo e nei giorni scorsi regalata a tutti i ragazzi delle scuole dell’obbligo. E’ la nuova guida di Sondalo realizzata da Gisella Schena e Marco De Campo e finanziata dal Comune.

“Sondalo i nostri tesori preziosi” è il titolo della nuova guida turistica ed artistica di Sondalo. Presentata in anteprima agli inizi di ottobre, è stata consegnata a tutti i ragazzi delle scuole di Sondalo nel corso di una giornata a cui hanno partecipato gli assessori Luca Della Valle, Massimo Ielitro e Mariagreca Colamartino, il dirigente scolastico Giulia Crosa e naturalmente gli autori, Gisella Schena per i testi e Marco De Campo per la parte grafica.

Il volume é stato consegnato a tutte le classi della scuola primaria e tutte quelle della secondaria di primo grado (le “vecchie” scuole medie). “Abbiamo spiegato ai ragazzi – sottolinea l’assessore Della Valle – le ragioni che hanno portato a questo progetto che prevede 3 fasi. La prima è la realizzazione e distribuzione della guida; la seconda prevede una mostra a meta novembre con nuovi argomenti e un cartone animato per spiegare il patrimonio artistico e storico di Sondalo; la terza prevede una serie di escursioni guidate con gli autori del libro – nella prossima primavera – con tutti gli alunni e le insegnanti”.

“Per poter guardare con fiducia al nostro futuro e affrontare le nuove sfide é indispensabile come ci hanno ribadito in questi giorni il cantautore Davide Van De Sfroos, Mons Mario Simonelli e il sociologo Aldo Bonomi, conoscere la nostra memoria storica e culturale. Da questa profonda condivisione nasce l’idea di realizzare il libro Sondalo i nostri tesori preziosi. In questo volume si raccontano in modo semplice e completo la storia, la cultura, la tradizione, il patrimonio artistico e ambientale. Un libro rivolto a tutti i sondalini ma in particolare ai ragazzi ai quali non puo essere negata la mmoria storice del proprio paese.
Speriamo diventi uno strumento di studio, approfondimento e di scoperta da utilizzare con le insegnanti e le famiglie”.

Ar.ti

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?