Gemellaggio

Gemellaggio

MORBEGNO – Un grandissimo successo, al di là di ogni aspettativa. Ecco in sintesi com’è andato il Twinning Weekend, la manifestazione organizzata dal Comitato per il gemellaggio del Comune di Morbegno per far conoscere la cucina e la musica gallesi, in virtù del gemellaggio che da quattro anni lega il capoluogo della bassa valle con la cittadina di Llanberis.

Alle cene a base di agnello, torte casalinghe e birra, organizzate sabato 23 e domenica 24 agosto presso il Chiostro di Sant Antonio, sono stati serviti più di 300 coperti, mentre sono state più di 500 le persone che hanno assistito ai due concerti previsti: quello di sabato con i gruppi acustici “Przewalsky” e “Il buono, il brutto, il cattivo” e quello di domenica con il gruppo folcloristico gallese “Dawnswyr Môn”.
La data, la cornice suggestiva e il bel tempo hanno sicuramente fatto sì che tutto andasse per il meglio e richiamasse moltissime persone. “Siamo veramente felici – ha dichiarato al termine dell’iniziativa il presidente del comitato gemellaggio Aldo Broggi – per prima cosa devo ringraziare i volontari, gli amici del gemellaggio e il gruppo scout che hanno lavorato duramente per organizzare il Twinning Weekend, il Comune di Morbegno e la Regione Lombardia per il patrocinio, la HCC Meat Promotion Wales per l’Italia, in particolare il sig. Jeff Martin, e la Meat and Livestock Commission che ci hanno fornito l’agnello, le famiglie morbegnesi che hanno aperto le porte delle loro case per ospitare gli amici gallesi”. I Dawnswyr Môn si sono esibiti anche sabato pomeriggio nel centro storico di Morbegno, incuriosendo i presenti e riscuotendo molto successo; domenica sera nel Chiostro poi, oltre a presentare le danze tipiche gallesi del XVIII e XIX secolo, hanno invitato il pubblico a ballare con loro secondo la loro abitudine che si chiama “Twmpath” ovvero “divertiamoci tutti insieme”.

“I Dawnswyr Môn sono già stati a Morbegno due volte lo scorso anno – ricorda Broggi – quindi molti concittadini li conoscevano già. Anche questa volta hanno accettato volentieri il nostro invito perché amano Morbegno ed hanno stretto dei bei legami di amicizia con alcune famiglie che li hanno ospitati. Questo è il vero spirito del gemellaggio”.
Cristina Speziale – Comitato per il gemellaggio del Comune di Morbegno

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews