Veduta invernale della Val di Rezzalo

Veduta invernale della Val di Rezzalo

SONDALO – La comunità locale ci sperava, l’amministazione anche. Il Tribunale Superiore delle acque ha invece detto di no. Il ricorso, presentato dal Comune e da Legambiene, contro lo sfruttamento a fini energetici del Torrente Rezzalasco da parte di una società privata non è stato accolto.Sembra concludersi qui una vicenda che ha fatto discuttere, e molto, negli ultimi mesi. Contro le concessioni per lo sfruttamento delle acque del Rezzalasco – con una opera di presa proprio sul confine del Parco Nazionale dello Stelvio – v’erano state diverse prese di posizion culminate con un ricorso proposto al Tribunale superiore delle acque.
Ricorso che non è stato accolto ed al momento non si conoscono le motiazioni. La notizia del mancato accoglimento del ricorso è stata data oggi dal sindaco di Sondalo Valentino Togni con una breve nota. Per il momento, al di là della espressione di profondo rammarico, nessun commento da parte dell’amministrazione che – abbiamo verificato – si riserva valutazioni più approfondite nei prossimi giorni dopo aver letto attentamente le motivazioni della sentenza del Tribunale delle acque. La decisione lascia comunque l’amaro in bocca a quanti spervavano che l’istanza della comunità locale venisse accolta…

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews