Montagna 4.0: un futuro da costruire insieme

Martedì 16 aprile alle ore 17.15, la Sala Consiliare della Provincia di Sondrio ospiterà il Convegno Montagna 4.0: un futuro da costruire insieme. L’incontro, che si propone quale occasione di confronto sulle strategie da perseguire congiuntamente da Istituzioni e Comunità locali per dare impulso alla crescita del territorio montano, vedrà la partecipazione di Massimo Sertori, Assessore Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni di Regione Lombardia.

Nel corso del Convegno saranno proposti alcuni temi di riflessione e di analisi sul nostro territorio emersi nel corso dell’itinerario formativo “Montagna 4.0”, sostenuto dal Comune di Bormio e coordinato dalla Società Economica Valtellinese. Tale percorso, di cui si è conclusa da poco la seconda edizione, costituisce un esempio concreto volto allo sviluppo territoriale sul lungo termine che si intende condividere ed estendere all’intero territorio valtellinese aprendosi anche al contesto alpino più ampio. In questo quadro si presenterà, inoltre, un’iniziativa correlata al percorso Montagna 4.0 rivolta all’intera provincia.

Ai partecipanti sarà consegnata copia omaggio del volume che testimonia il percorso formativo del primo anno con le relazioni e le esperienze presentate sul tema della montagna e del cambiamento per costruire il futuro.

Segue il programma del Convegno di martedì 16 aprile:

17.15: Registrazione
17.30: Saluti istituzionali di S. E. il Prefetto Paola Spena e del Presidente della Provincia di Sondrio Elio Moretti

17.4: Introduzione
Benedetto Abbiati, Presidente Consiglio Direttivo SEV
18.00: L’era “glocale” della montagna
Maria Chiara Cattaneo, Presidente del Comitato Scientifico SEV
18.30: Discussione
Roberto Volpato, Sindaco di Bormio
Alessandro Damiani, Matteo Schena, Alberto del Curto, Componenti del Comitato Scientifico SEV
19.00: Intervento
Massimo Sertori, Assessore Enti locali, montagna e piccoli comuni – Regione Lombardia
19.30: Termine dei lavori

La partecipazione all’evento è aperta a tutti gli interessati.

 

Sabina C.

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews