Valtellina, terra di migranti

Tornano le “Giornate Bormiesi di Cardiologia”, che per il 27° anno porteranno a Bormio i cardiologi di tutta Italia per confrontarsi su tecniche e aggiornamenti in atto nella loro professione. Nell’ambito di questi incontri, come è ormai tradizione da 9 anni, verrà presentato un volume legato alla storia del territorio edito in collaborazione con il Centro Studi Storici Alta Valtellina e che verrà presentato nella giornata di venerdì 12 aprile 2019 (ore 17.45, Sala Congressi Bormio Terme). Si tratta di un momento importante non solo perché attraverso questa pubblicazione si ha la possibilità di allargare l’orizzonte locale su temi ancora inesplorati, ma anche perché questo orizzonte non rimane relegato al nostro ambito territoriale, ma si apre verso l’esterno grazie alle copie di cui vengono omaggiati gli iscritti al corso di aggiornamento. Il tema scelto per il 2019 è “Valtellina, terra di migranti”, argomento quanto mai attuale che porterà i lettori a scoprire sorprendenti analogie con i tempi odierni e a riflettere sui fenomeni che da sempre hanno attraversato e condizionato le nostre comunità.

A tutti gli appassionati cultori e studiosi di lingua italiana, inoltre, non potrà sfuggire l’intervento del celebre linguista prof. Francesco Sabatini, che per la terza volta giunge ospite a Bormio, accolto dagli organizzatori Livio Dei Cas, Cesare Proto, Marco Metra e dalle scolaresche che lo ascolteranno dissertare, con la sua arguzia e ironia, a proposito de “Il medico tra lingue classiche, lingua comune e inglese”.

 

Ore 17.45 Presentazione del volume “Valtellina terra di migranti”

Introduce e coordina: L. Schena (Milano)

Intervengono: G. Scaramellini (Milano), C. Pedrana Proh (Bormio SO), L. Bonesio (Pavia)

 

Anna

 

 

ProgrammaCardiologi-12aprile

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews