Sondrio, la salvezza è dietro l’angolo!

Un grandissimo Alessandro De Respinis, autore di una doppietta e di una prova magistrale, ha permesso al SONDRIO di superare per 3-0 in casa il Ciserano e di dilatare il margine di vantaggio sulla zona playout. Ora sono 10 i punti di distanza con la sestultima della classe e cioè con la prima squadra che, se il campionato dovesse finire in questo momento, sarebbe costretta a dover cercare di salvarsi attraverso gli spareggi di fine campionato. Un SONDRIO concentrato a puntino fin dai primi minuti non ha dato scampo ai bergamaschi, ormai certi o quasi di doversi giocare la permanenza in D attraverso i playout. All’11’ il primo gol. Gran cross di Beltrame da destra, De Respinis in acrobazia anticipa tutti e mette la palla nel sacco per l’1-0. Dopo un tiro (fuori) di Bertazzoli e un altro tiro (alto) di Ghisalberti, il Sondrio ha l’occasione per chiudere la partita nel primo tempo ma Paolo Beltrame si fa parare da Lancini un calcio di rigore, concesso per un fallo di mano. Nel secondo tempo, rovesciata di Bertazzoli e Guerci fa buona guardia. Al 23′ gran contropiede di De Respinis, palla a Beltrame che calcia però alto e al 31′ è D’Amuri a sparare fuori da buona posizione dopo un altro assist di uno scatenato De Respinis. Che al 35′ segna una doppietta e chiude i conti. D’Amuri viene steso in area, rigore di De Respinis che trasforma con freddezza con una sorta di cucchiaio. E al 46′ in contropiede capitan Ronzoni cala il tris. 3-0 e il Sondrio di mister Omar Nordi, in tribuna perché squalificato, è quasi in… paradiso!

CLASSIFICA (26^ giornata): Como punti 67, Mantova 66, Pro Sesto 51, Rezzato 50, Caronnese 49, Virtus Bergamo 36, SONDRIO e Pontisola 35, Seregno 34, Villa d’Almé 33, Caravaggio 30, Darfo Boario 27, VIllafranca e Scanzorosciate 25, Legnago 24, Ciserano 20, Ambrosiana 18, Olginatese 13.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews