Sondrio ko a Caronno ma è una sconfitta che non fa male

Il Sondrio perde 3-0 a Caronno, al termine di un match giocato bene per una settantina di minuti…! Poi nel finale mister Nordi, allontanato dalla panchina per un diverbio col guardalinee, ha inserito un po’ tutte le punte a sua disposizione per cercare di raddrizzare la gara, la squadra ha lasciato ampi varchi al contropiede avversario subendo altre due reti. Peccato. Ma se esiste una sconfitta che non fa male, questa è una di quelle perché il vantaggio sulla zona playout è rimasto di 8 punti e di giornate alla fine del torneo di serie D ne mancano sempre meno. Quindi, malgrado il ko, si può dire che è stato un turno favorevole ai sondriesi. Nei primi 15′ di gioco, la Caronnese manovra bene, gira bene palla, ma i biancoazzurri si chiudono bene. Al 18′ però la Caronnese passa in vantaggio. Sventagliata di Gattoni per Corno, Fognini non calcola bene la traiettoria, il numero 10 dei varesotti entra in area dalla destra, Guerci lo chiude bene a terra e lo costringe ad appoggiare a Villanova che “spacca” la rete da pochi passi per l’1-0. Il Sondrio ha provato a farsi vedere davanti ma è mancato l’ultimo passaggio. E al 25′ su un rinvio sbagliato, Costa calcia dal limite e manda la palla appena a lato. Al 34′ cross dalla destra, Jamal Idrissi non calcola bene la traiettoria del cross ma Rinaldi in semirovesciata costringe Guerci alla deviazione. Al 1′ della ripresa, cross di Vono, D’Amuri anticipa tutti ma il suo tocco finisce fuori. Al 6′ stop e tiro di Pittarello ma Guerci si allunga e sventa la minaccia. Di Munno al 14′ scheggia la traversa con un tiro da venti metri (Guerci era sulla traiettoria) mentre al 20′ episodio dubbio in area della Caronnese. D’Amuri tira forte in porta, la palla contratta da un difensore finisce a Mara che, spintonato, termina a terra. Per l’arbitro però non è rigore. Al 32′ il 2-0. Di Munno, migliore in campo insieme a Corno, impegna Guerci con un tiro dal limite. La palla respinta dal portiere finisce sui piedi del neo entrato Spampatti che chiude virtualmente la gara. Il Sondrio è a trazione anteriore, con De Respinis e Valente insieme a D’Amuri per un inedito “tridente”,  sfiora il gol con una rovesciata di De Respinis ma il finale è tutto della Caronnese. Al 40′ Guerci dice di no a Gattoni ma al 43′ il Sondrio perde palla in ripartenza, Di Munno vede Guerci fuori dai pali e da 40′ metri pesca il jolly per il definitivo 3-0.

Caronnese – Sondrio 3-0

Reti: 18′ pt Villanova, 32′ st Spampatti, 43′ st Di Munno

Caronnese: Barlocco, Braccioli, Mandracchia (Spampatti 27’st), Di Munno (Barbera 44’st), Costa, Pavan, Rinaldi (Cazzaniga 47’st), Gattoni, Pittarello (Piraccini 21’st), Corno, Villanova (Roveda 27’st). A disp.: Beretta, Manti, Baldo, Ciceri. All.: Mazzoleni.
Sondrio: Guerci, Mara, Cannataro, Ronzoni (De Respinis 7’st), Vono (De Bianchi 39’st), D’Amuri, Fognini (Coppola 12’st), Beltrame (Valente 17’st), Jamal, Ambrosini, Antonucci (Damo 7’st). A disp.: Lassi, Mostacchi, Valtulina, Della Cristina. All.: Nordi.
Arbitro: Tomasi di Lecce.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews