Trofeo Gino Berniga di scialpinismo. Antonioli e Mascherona sul podio

Questo inverno così scarso di neve ha costretto il team organizzatore e tecnico del Trofeo Berniga a passare al piano “B”; dalla tradizionale e selvaggia sede in Val d’Arigna la gara è stata portata nelle più agevole Caspoggio in Valmalenco. La nuova location nel paese Malenco, sulla pista Teo, opportunamente innevata artificialmente – e già sede della gara sprint di Coppa del Mondo 2016 – ha ottimamente sostituito il classico circuito nella valle orobica purtroppo privo di innevamento.
Da gara individuale si è passati a sprint race aperta esclusivamente alle categorie giovanili (junior, cadetti e promozionali).
Oltre 120 ragazzi si sono dati battaglia su un anello tecnicamente molto impegnativo: un primo tratto di falsopiano che improvvisamente si inerpica sino al primo cambio di assetto; un tratto ripidissimo a piedi con gli sci nello zaino; nuovo cambio e con gli sci ai piedi salita sino al punto più alto del circuito; ultimo cambio di assetto e giù velocissimi sino al traguardo passando per lo spettacolare salto dove gli atleti hanno dimostrato le proprie capacità tecniche.
Al Cadetto Rocco Baldini – atleta della Nazionale e della Polisportiva Albosaggia (squadra organizzatrice insieme all’Associazione Gino e Massimo ed alla fam. Berniga) è andato l’ambito trofeo Berniga a fronte del miglior tempo assoluto di
qualifica.
Ora i risultati: Cad. F 1° Silvia Berra, 2° Nicole Valli (entrambe della Polisportiva Albosaggia) e 3^ Elisa Tron.
Cad. M 1° Luca Tomasoni , 2° Rocco Baldini e 3° Simone Murada (questi ultimi della Polisportiva Albosaggia)
Junior F 1^ Lisa Moreschini, 2^ Katia Mascherona, 3^ Alessia Giudici
Junior M 1° Davide Lucchini, 2° Alessandro Rossi e 3° Simone Antonioli
L’associazione Gino e Massimo, la fam. Berniga e la Polisportiva Albosaggia nelle ultime settimane hanno lavorato per la perfetta riuscita della gara che quest’anno era parte dell’importante circuito di Coppa Italia Giovani. Tracciati, parterre,
organizzazione, pacco gara (in collaborazione anche con Edison), pranzo e premiazioni da competizione top.
Dopo la flower ceremony al parterre di Caspoggio, atleti, staff e pubblico si spostano a Chiuro per il pranzo al ristorante Baffo, per le premiazioni e per l’arrivederci alla prossima edizione.
Un ringraziamento ai tanti che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli Enti Pubblici e le Amministrazioni che hanno patrocinato e supportato: il B.I.M. sempre molto attento alle esigenze delle Associazioni e del territorio, il Comune di Ponte in Valtellina ed il comune di Piateda, alle aziende che con il loro contributo hanno supportato la manifestazione tra cui TeamMazzu, Carrozzeria Maggiolone, Lanzi informatica, Corlatti Traslochi, Termoidraulica Piasini, Credito Valtellinese, Termoidraulica Zucchi, Allianz Agenzia Ferrieri-Piani, Salewa Sondrio, Studio Angelo Della Romana, Studio tecnico Lorenzo Tavelli, Impresa Rigamonti e tanti altri. Un particolare ringraziamento a Edison, la più antica società energetica d’Europa, storicamente presente con i propri impianti nella provincia di Sondrio che conferma la propria volontà di continuare ad operare su questo territorio con un’ottica di lungo periodo, promuovendo iniziative come appunto il Trofeo Gino Berniga. Un grazie al Soccorso Alpino di Valtellina e Valchiavenna, al SAGF, alla CRI di Sondrio ed a TSN (Tele Sondrio News). Infine, ma certamente non ultimo, un ringraziamento ai tanti amici e volontari sempre disponibili a tutte le nostre iniziative, senza i quali non sarebbe possibile realizzare eventi di tale impegno organizzativo.

 

Associazione Gino e Massimo
Il Presidente
Mauro Berniga

ASD Polisportiva Albosaggia
Il Presidente
Gianluca Cristini

 

 

CADETTI F

cadettimaschile

JUNIOR Femminile

JUNIOR Maschile

PROMOZIONALI

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews