Gerola alta, Valtellina, domenica si trascorre “ciaspolando” per Antichi borghi 

Due euro per l’iscrizione e la partecipazione, la visita ad uno dei più belli insediamenti rurali ristrutturati della Lombardia, il transito da un’altra piccola e curatissima frazione, dove si viene accolti dai referenti della pro loco con un aperitivo. A Gerola Alta, Valtellina, la domenica, 27 gennaio, sarà in movimento. Parte infatti alle 10, dalla località, con ritrovo alle 9.45 la prima grande ciaspolata dell’inverno 2019. Si mette in moto con avvio dal piazzale della chiesa di San Bartolomeo la già classica, “Ciaspolando tra antichi borghi”, si va, di passo tranquillo, da Gerola fino alla frazione di Castello, transitando per Laveggiolo. Se a metà strada, verrà servito l’aperitivo, a Castello, tappa di approdo, attenderà gli escursionisti un ristoro caldo. E, per chi avrà ancora voglia di degustazioni e ristoro, ci sarà la possibilità a Laveggiolo, della salsiccia e del bicchiere di vino, proposta opzionale ad un prezzaccio, 4 euro con grigliata e mescita serviti sul posto. Organizza l’Ecomuseo della Valgerola, con le associazioni “Gli amici di Laveggiolo” e “i Castelàa”, si percorrono le antiche mulattiere che collegavano Gerola Alta con le sue località più decentrate. Un modo, per conoscere meglio gli insediamenti rurali e le preziose testimonianze di storia e cultura contadina alpina che sopravvivono integre e sono visitabili in questi piccoli centri della montagna orobica valtellinese.

La ciaspolata si annuncia probabilmente abbastanza “asciutta”. Neve, sui monti in basso, ancora la si attende. «Il percorso – affermano i responsabili dell’iniziativa – non crediamo ce ne sarà, faremo una lunga passeggiata invernale, se mai dovessero arrivare in questi giorni precipitazioni – spiegano – le ciaspole saranno senz’altro utili. In caso contrario – hanno proseguito – basterà essere muniti di scarponcini da montagna o doposci»Al rientro possibilità di pranzo a 15 euro al ristorante Pizzo Tre Signori.

Per consentire la migliore accoglienza, è molto raccomandata la prenotazione, telefonando al 393.8644223.

Sempre per chi frequenta Gerola e per gli assidui della località alpina, si informa che sabato 26 gennaio, alle ore 18 nella chiesa parrocchiale del vicino paese di Talamona si terrà la messa di preghiera in ricordo dell’amico di Gerola Roberto Vairetti, uomo di sport, protagonista del mondo associativo locale, scomparso nel gennaio del 2015.

 

Ufficio stampa, Ecomuseo della Valgerola

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews