Intervento del Comitato coordinamento acqua pubblica della provincia di Sondrio
Apprendiamo da notizie di stampa la presa di posizione del Presidente della Provincia di Sondrio, sig. Elio Moretti, in merito alla richiesta rivoltagli dal gruppo di minoranza del suo Comune circa le responsabilità attribuite dall’Ufficio d’Ambito a lui e agli altri Amministratori per i ritardi nell’emissione delle fatture di S.Ec.Am.
Con favore prendiamo atto che anche il Presidente della Provincia riconosce esservi un grande interesse per l’argomento da parte di tutti i cittadini, cosa che anche il nostro Coordinamento riscontra quotidianamente. Con soddisfazione ancora maggiore apprendiamo la notizia che l’argomento sta a cuore anche a lui, e che egli vi sta lavorando. Desideriamo, dunque, augurare al Presidente Moretti un buon lavoro per risolvere la questione, in effetti complessa e delicata.
Desideriamo, inoltre, manifestare il nostro apprezzamento per l’indisponibilità, da lui espressa, a rispondere a provocazioni. Chi ha il privilegio di servire la Collettività ricoprendo ruoli istituzionali, infatti, non può delegittimare il suo ruolo rispondendo a provocazioni; tanto meno, però, può permettersi di farne.
Per questo motivo desideriamo invitare il Presidente della Provincia a rispondere al più presto non solo alla richiesta di chi rappresenta una parte dei cittadini del suo Comune, ma anche alle sollecitazioni rivoltegli dal nostro Coordinamento. Bollare come “provocazioni” le richieste di chiarimento inoltrate nell’ambito dei canali istituzionali democratici, rischia, questo sì, di far scivolare in atteggiamenti inutilmente provocatori chi rappresenta le Istituzioni.
17 gennaio 2019
Comitato coordinamento acqua pubblica della provincia di Sondrio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews