1,5 MILIONI DI EURO PER INTERVENTI DI SOMMA URGENZA

(LNews – Milano, 08 gen) Ammontano a circa 1,5 milioni di euro le risorse stanziate da Regione Lombardia per 25 opere in 21 Comuni delle province di Brescia, Bergamo, Como, Sondrio e Pavia per il ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e
delle infrastrutture di reti strategiche, al fine di garantire la continuità amministrativa nei territori interessati da fenomeni di maltempo, anche mediante interventi di natura temporanea. Si tratta di una prima tranche di finanziamenti per lavori di
somma urgenza eseguiti dai singoli Comuni in seguito agli eventi calamitosi di fine ottobre.

PIANO DI INTERVENTI GARANTISCE SICUREZZA E RITORNO A NORMALITÀ – “Il piano degli interventi di messa in sicurezza di versanti, ripristino di sedimi stradali, rimozione di materiale e pulizia di corsi d’acqua, che abbiamo interamente finanziato – sottolinea l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni – permette alle comunità colpite da
fenomeni di maltempo di tornare alla normalità e garantisce loro sicurezza in caso di nuovi episodi”.

INTERVENTI IN PROVINCIA DI SONDRIO – Ammontano a oltre 90.000 euro le risorse stanziate dalla Regione Lombardia per opere urgenti in due Comuni della provincia di Sondrio per il ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, al fine di garantire la continuità amministrativa nei territori interessati da fenomeni di maltempo, anche mediante interventi di natura temporanea.

– A Ponte in Valtellina si sta lavorando per il ripristino della viabilità sulla strada comunale Sazzo-Briotti per il franamento della carreggiata, avvenuto in seguito alle abbondanti precipitazioni dei giorni 27, 28 e 29 ottobre in località Salighera, che ha causato il totale isolamento delle frazioni comunali poste sul versante orobico: Briotti, Famlonga, Prestine, Berniga, Fontaniva, Tripolo e Albareda (stanziati 61.700 euro).
– A Valdisotto è in corso la rimozione del legname e dei massi caduti sulle strade che collegano le località S. Maria, Tiola,
Massaniga e Monte, in seguito alla caduta di numerose piante d’alto fusto e di massi a causa del forte vento lungo la strada che collega la suddette località a Breno. (stanziati 30.000 euro).

REGIONE VICINA AI SUOI TERRITORIO – “Come sempre – prosegue Foroni – Regione Lombardia va incontro ai bisogni specifici dei suoi territori, non dimenticando che la tempestività delle risposte, in molti casi, può impedire danni peggiori e salvare vite umane”.

 

Lombardia Notizie

 

Foto: Fausto Compagnoni

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews