VI giornata di studi in memoria di Lisa Garbellini

Due i riconoscimenti in denaro assegnati questa mattina da ERSAF a due tesi del Premio di Laurea dedicato a Lisa Garbellini, brillante ricercatrice sondriese dipendente di ERSAF, prematuramente scomparsa nell’agosto del 2011 in seguito ad un incidente stradale.  Il vicepresidente ERSAF Fabio Losio ha consegnato il primo premio a Federico Lia per il Master Degree in Landscape Architecture and Planning conseguito all’Università di Wageningen e il secondo premio a Filippo Guerra per la sua Tesi di Laurea triennale in Tecnologie forestali e ambientali all’Università di Padova.

“ERSAF sostiene dal 2013 il Premio di Laurea in ricordo di Lisa Garbellini – ha sottolineato Losio nel corso del suo intervento – Lisa  è stata una persona che con il suo impegno professionale si è occupata di diversi progetti finalizzati allo sviluppo del territorio montano ed affrontava le diverse ricerche e attività privilegiando le relazioni trasversali e multidisciplinari, coniugando gli aspetti socio-economici con quelli tecnico-scientifici. I vincitori del Premio di Laurea  sono stati proclamati la mattina di venerdì 7 dicembre al termine della VI Giornata di Studi dedicata a “La tutela e la gestione delle foreste: un confronto con il territorio” organizzata dall’Osservatorio sulla Valtellina, promosso dall’Associazione culturale Asma e dalla Cooperativa sociale Ippogrifo, con il contributo di ERSAF, BIM, CISL, Provincia di Sondrio, Banca Popolare di Sondrio e Banca Credito Valtellinese. “Questa mattina, a sottolineare con forza l’impegno e la passione con cui i giovani laureati partecipano al Bando per la selezione delle tesi di Laurea di maggior pregio, ci sono stati alcuni momenti di confronto e discussione su azioni e interventi che vanno dalla gestione del patrimonio agro-silvo-pastorale di proprietà di Regione Lombardia (presente in sala un corner dedicato con la possibilità di navigare nell’applicativo e chiedere informazioni al personale ERSAF) alla collaborazione con numerosi enti locali e territoriali nella realizzazione di interventi di valorizzazione e tutela del territorio montano, allo sviluppo di progetti di innovazione e ricerca sui temi della gestione forestale, dell’agricoltura di montagna e della biodiversità, azioni nelle quali ERSAF è fattivamente impegnato” ha sottolineato Losio.
Il CdA di ERSAF è stato rinnovato recentemente e nel mandato ricevuto dalla Giunta regionale ha posto al centro un rinnovato rapporto con tutti i soggetti pubblici e privati che operano a livello territoriale. L’elenco è lungo ed articolato e comprende Comuni, province, Comunità Montane, Parchi e altri enti pubblici, associazioni di categoria, imprese, sindacati, rappresentanze sociali, associazioni del volontariato e così via. “Penso di poter tranquillamente affermare che, qui in provincia di Sondrio, questo rapporto è particolarmente fecondo – ha aggiunto Losio -. “Come ERSAF quindi siamo pronti all’ascolto e al confronto con tutte le realtà locali costituite da enti, imprese, associazioni anche attraverso colloqui diretti e continui con singoli portatori di interesse di ogni categoria per promuovere reti locali per la filiera del legno e la valorizzazione turistica e dei prodotti tipici e locali, con il coinvolgimento di aziende e enti territoriali, operatori agricoli, comunità locali per costruire accordi di partenariato tra più enti con competenze diverse (forestali, turistiche, di protezione del territorio, infrastrutture, manutenzioni)”.

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews