FESTA PATRONALE DI S. NICOLO’ E FORBA CORRIDA 2018

Grande spettacolo alla ForbaCorrida 2018 andata in scena domenica 2 dicembre 2018 presso l’oratorio di S. Nicolò Valfurva; appuntamento imperdibile alla prima domenica di dicembre inserito nei festeggiamenti della festa patronale di S. Nicolò.

Tante, tantissime persone hanno seguito ed applaudito le esibizioni dei 12 “dilettanti allo sbaraglio” o meglio “professionisti allo sbaraglio” come ricordato più volte dal parroco Don Mario, che si sono cimentati nelle loro prove. Il presentatore della serata Marco Mirabella, coadiuvato dalla ormai storica valletta Maria e da un’avvenente “Miss Forba”, hanno intrattenuto e condotto magistralmente la serata.

Cantanti, ballerini, attori, adulti, bambini e persino un simpatico gruppo di “diversamente giovani” si sono susseguiti sul palco divertendo tutti, ma anche esibizioni che hanno toccato temi molto importanti.

La giuria d’eccezione, composta dal Presidente del Cai Valfurva Luciano Bertolina, da Don Mario e da Giordano e Salvatrice in rappresentanza del consiglio pastorale di Valfurva ha decretato, con i loro voti, i vincitori finali: per la categoria bambini/ragazzi la vittoria è andata alla classe 4^ elementare di Valfurva con la scenetta dal titolo “E’ semplice” dove stati trattati temi di bullismo e solidarietà, mentre per la categoria adulti a vincere è stato il terzetto dei “Poveri Ricchi” formato da Fabiano, Cristian e Marco del gruppo vocale “Li Osc” che hanno proposto il famoso brano dei Ricchi & Poveri Mamma Maria.

Le altre esibizioni della serata sono state quelle di Luigi, la classe 1^ elementare con un ballo di gruppo; un gruppetto di bambine formato da Camilla, Carlotta, Ginevra, Giorgia, Silvia e Karol con divertentissimi sketch; Marzia che ha suonato alla pianola la canzone What a feeling; Elisa, Martina e Peter con il canto Le tasche piene di sassi; Eleonora, Marta con Alessandra con il canto Hallelujah; Edoardo Compagnoni con scherzose barzellette; le diversamente giovani con un bellissimo e divertente balletto; Luca Tommasini con “Francesca” una storia in musica con l’accompagnamento della fisarmonica ed infine le catechiste con un ballo-non ballo intitolato Mani pazze.

Una serata di diversa che ha permesso a tutto il pubblico presente di passare un momento allegro ed in compagnia presso l’oratorio parrocchiale.

 

Stefano

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews