Una vittoria sudata per la Rugby Sertori

S.18/19 G7 Sondrio Sertori 22 – 16 Amatori Genova

Obiettivo minimo raggiunto dalla Sertori che vince, con non poca fatica, la sfida contro l’Amatori Genova, senza però raggiungere il punto di bonus. Partita mai in discussione, salvo per certi versi nei minuti finali, con i valtellinesi che cercano per larga parte della partita di facilitare agli avversari, sì modesti ma tutt’altro che arrendevoli o rassegnati con largo anticipo alla retrocessione. Da notare anche una formazione rimaneggiata con ampio spazio ai giovani e ai giocatori con meno minuti nelle gambe.

Partono bene i biancoazzurri che, pur concedendo tre punti agli avversari, sembrano finalmente riuscire ad impostare un gioco organico alternando bene penetrazioni degli avanti e gioco al largo sprecando però spesso il lavoro con errori di maneggio o falli quantomeno evitabili. Al 13° Marco Schenatti pareggia i conti con un calcio piazzato aprendo poi la strada alla meta di Magri, fresco di rientro dopo un lungo infortunio, e alla successiva di Mazza che schiaccia in meta una palla calciata da Sole. La Sertori però non riesce a chiudere la gara e lascia la gestione dell’incontro agli ospiti faticando non poco a tenere salva la linea di meta. Al 37’ gli avvesarai concretizzano un calcio piazzato che porta il parziale del primo tempo sul 15 a 6.

L’avvio della ripresa sarebbe il momento ideale per pigiare l’acceleratore ed allungare definitivamente ma come spesso succede qualcosa non va. Genova, che continua a credere nella vittoria, prende in mano il pallino del gioco e mette in profonda difficoltà i valtellinesi che reggono bene per 10 minuti salvo poi concedere la meta ai liguri, che nel frattempo di portano a meno 2. La Sertori però batte un colpo e risponde all’allungo degli ospiti riconquistando la gestione della gara e al 66’, dopo una serie di percussioni, Spandri trova uno spiraglio nella difesa avversaria riciclo per Ciapponi che va in meta con Schenatti che trasforma. I 15 minuti finali di gestione della gara si trasformano però in una sofferenza con un lungo assalto finale genovese che fortunatamento concretizza solo 3 punti, chiudendo l’incontro sul 22 a 16.

Il prossimo incontro per i valtellinesi sarà settimana prossima contro il Piacenza dell’ex biancoazzurro Marazzi.

 

Formazione: Zampelli (60’ Luca Schenatti), Magri (37’ Colli), Sangyang (47’ Antoniazzi), Alberti, Bombardieri, Mazza, Marco Schenatti, Ciapponi, Sole, Rossi (52’ Colombini), Rastelli, Giacobbi (76’ Piccolo), Spandri, Moroni, Okawairama (40° Mantelli, 55° Clementi).

Marcatori: 6’ cp Genova, 13’ cp Marco Schenatti, 25’ meta Magri, 33’ meta Mazza trasformata M. Schenatti, 37° cp Genova; 49’ meta Genova trasformata, 66’ meta Ciapponi trasformata M. Schenatti, 72’ cp Genova.

Risultati: Capoterra 35 – 13 Lecco, Lumezzane 66 – 6 Novara, Monferrato 33 – 30 Rovato, Sondrio Sertori 22 – 16 Genova, Bergamo 25 – 20 Piacenza, A&U Milano 26 – 24 Varese.

Classifica: Lumezzane 29, Monferrato 29, Rovato 29, Piacenza 26, Capoterra 24, Bergamo 20, A&U Milano 16, Sondrio Sertori 14, Lecco 13, Varese 8, Novara 3, Genova 1.

Pietro Ciapponi

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews