“Cantémes”: un successo annunciato!

 Bormio (Sondrio) – Il “raduno” corale di “Cantémes”, oltre ad avere riscosso un vero e proprio successo, è stato anche il “vessillo” di quella sorta di esortazione che è racchiusa nel titolo dialettale dello stesso incontro, per l’appunto “cantémes”, ovvero cantiamo insieme; questa ben organizzata e preparata rassegna corale (già proposta in passato) è ritornata con un momento corale “speciale” ed il tutto appannaggio (regia organizzativa) del coro locale de “La Bajona” di Bormio.

Sabato 24 novembre 2018 – presso la chiesa parrocchiale “collegiata” dei SS. Gervasio e Protasio di Bormio e con inizio alle ore 21 – si sono esibiti tre gruppi canori e precisamente: il coro Voci del Bosco di Giavera del Montello (Treviso) diretto dal maestro Gianluca Valle, il coro Bernina di Villa di Tirano (Sondrio) diretto dal maestro Elia Corvi e il coro La Bajona di Bormio (Sondrio) diretto dal maestro Amos Sertorelli; un connubio canoro (molto riuscito) tra Lombardia e Veneto.

La prima compagine corale ad esibirsi è stata quella locale de La Bajona, a seguire il Bernina e “dulcis in fundo” è stata la volta delle Voci del Bosco, diretta dal maestro ed amico della Bajona, Gianluca Valle che ha proposto otto suoi brani; ricordiamo, a tale proposito, “Il Bosco delle Fate”, “Stagioni di Pace” e “Fiore della Neve”, tre brani – questi – che La Bajona ha fatto “suoi” ed includendoli nel suo vasto repertorio canoro!

Ad aprire ufficialmente “i canti” e la rassegna stessa, il saluto da parte del presidente del gruppo canoro bormiese, Alfredo Cantoni seguito – a sua volta – da don Francesco Marinoni (coadiutore della parrocchia di Bormio) che ha avuto parole di elogio nei confronti della manifestazione canora e portando anche i saluti dell’arciprete di Bormio, don Alessandro Alberti, assente a causa di impegni personali presi in precedenza!

A seguire, l’intervento del sindaco di Bormio, Roberto Volpato che – unitamente all’assessore alla cultura, Luigi Azzalini – ha avuto parole di apprezzamento sui tre cori ed in particolare (molto toccante e profonda) la lettura del messaggio, inviato per l’occasione, da parte del Prefetto di Sondrio, S.E. Giuseppe Mario Scalia nel quale – lo stesso Prefetto – si è complimentato per l’ottima e lodevole iniziativa canora dell’Alta Valtellina.

Al termine della serata, i tre cori – riuniti – si sono esibiti in un toccante “Signore delle Cime” di Bepi De Marzi che ha emozionato tutti gli intervenuti; il “momento canoro” si è poi concluso con un “luculliano” pranzo a base di pizzoccheri … scarrellati e preparati – al momento – da parte del dinamico team de “I Pizocher” ed in collaborazione con A.N.A. (Associazione Nazionale Alpini) – sezione di Bormio

Il giorno dopo, domenica 25 novembre 2018, il coro Voci del Bosco e La Bajona hanno animato la S. Messa nella chiesa parrocchiale di San Gallo, a Premadio (Valdidentro), dove hanno ricordato il compianto corista del gruppo canoro bormiese, Angelo Tebaldi venuto a mancare da pochi mesi e già socio fondatore (1975) del coro stesso.

 

Silvio M.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews