Un drappo simbolo del contrasto ad ogni violenza contro le donne

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Tirano con un gesto simbolico esprime il proprio no ad ogni atto di violenza sulle donne.  La componente femminile della Giunta Comunale, le assessore Silvana Beccaria ai Servizi Sociali e Sonia Bombardieri alla Cultura e al Turismo, hanno esposto oggi un drappo rosso sul balcone della Sala Consiliare.

Un gesto simbolico che vuole portare alla riflessione della comunità una drammatica realtà che purtroppo continua a registrare in tutta Italia un elevato numero di violenze e crimini contro le donne.

Istituita dall’ONU nel 1999, in ricordo del sacrificio delle sorelle Mirabal – chiamate “mariposas” – brutalmente assassinate per l’azione di liberazione del loro Paese, questa Giornata non ha purtroppo esaurito la sua finalità di sensibilizzazione e continua a ricordare a tutti che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza.

In Italia il 31,5% delle 16-70enni (6 milioni 788 mila) ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale e già primi dieci mesi del 2018 le vittime di femminicidio in Italia sono state 106, una ogni 72 ore.

Un atto di violenza contro le donne può accadere ovunque: dentro le mura domestiche, sul posto di lavoro, per strada. Sono spesso i partner o gli ex partner a commettere gli atti più gravi, ma la piaga della violenza contro le donne fonda le sue radici nel contesto culturale della comunità italiana. La violenza sulle donne ha purtroppo molti volti: dai reati come la violenza fisica a quella sessuale, lo stupro, senza dimenticare la violenza psicologica e quella economica.

Il messaggio che l’Amministrazione vuole portare alla riflessione è che non si contrasta la violenza alle donne quando si impedisce di sensibilizzare i giovani nelle scuole contro il sessismo, l’omofobia, il razzismo.

Non si contrasta la violenza alle donne quando la denuncia sociale è affidata ad una cattiva informazione, quando nelle trasmissioni televisive o sulla stampa non si fanno approfondimenti, ma si cavalca il fatto di cronaca solleticando l’emotività del pubblico.

Non si contrasta la violenza alle donne se si tollera una cultura sessista e non si intraprende una strada concreta per superare la visione stereotipata dei ruoli uomo-donna e promuovere il rispetto fra i generi.

Con il drappo rosso l’Amministrazione Comunale vuole manifestare pubblicamente la contrarietà ad ogni integralismo e discriminazione, richiamando l’attenzione della cittadinanza a riflettere su un problema sociale molto diffuso.

 

 

 

Assessorato Cultura e Turismo

Assessorato Servizi Sociali

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews