IL SONDALO SI CONFERMA AL VERTICE A LECCO

 RUGBY LECCO – RUGBY SONDALO 7-28 (p.t. 7-18)

SONDALO: Guizzardi, Emanuele Cossi, Manzolini, Capetti, Caspani, Gobbi Frattini, Viviani, Bormolini, Trabucchi, Dal Pozzo, Della Bosca, Robustelli Test, Cenini, Soppelsa, Di Corleto. (16. De Giorgio, 17. Sinclair, 18. Cecini, 19. Rossi, 20. Fioletti, 21. Minesso)

Allenatore: Paolo Parigi

MARCATORI: 5’ c.p. Di Corleto, 17’ m. tr. Lecco, 36’ m. Bormolini tr. Di Corleto, 38’ m. Caspani, 40’ e 47’ c.p. Di Corleto, 55’ m. Gobbi Frattini tr. Di Corleto.

NOTE: Il Rugby Sondalo, alla prima trasferta stagionale era chiamato a confermare il buon inizio di campionato e non ha mancato l’obiettivo, battendo il Lecco per 28-7. Dopo un inizio stentato che ha visto i padroni di casa prendere il sopravvento e portarsi in vantaggio con una meta trasformata, i sondalini piano piano sono riusciti a riordinare le idee e ad imbastire manovre di gioco pericolose. Guidati da un Bormolini sempre più leader e uomo faro della squadra, i valtellinesi nel finale di tempo ribaltavano il risultato, dapprima con lo stesso Bormolini e poi con una sgusciante azione al largo di Caspani. Prima dello scadere c’era tempo per un altro calcio piazzato di Di Corleto che fissava il punteggio su un rassicurante 7-18. Ad inizio ripresa era ancora Di Corleto ad incrementare il vantaggio con un altro calcio piazzato, poi arrivava la terza meta di giornata con Gobbi Frattini. Il Lecco cercava di rimediare mettendo in campo uomini esperti e pesanti in mischia, ma i sondalini riuscivano a reggere l’impatto e ad imbastire attacchi alla ricerca della quarta meta per il bonus. Il terreno sempre più pesante e la fatica che cominciava a farsi sentire però non hanno consentito agli uomini di Parigi di mettere a segno altri punti. Adesso ci sarà la pausa di due settimane per gli impegni della Nazionale con Australia e Nuova Zelanda e la Serie C ritornerà in campo il 2 dicembre.

“E’ stata una buona partita – ha commentato il dirigente Pietro Pini – Abbiamo faticato un po’ all’inizio ma poi siamo riusciti ad imporre il nostro gioco. Anche nella ripresa, quando loro hanno messo in campo i pezzi grossi, la nostra mischia ha retto bene e non abbiamo corso grossi pericoli”.

Prossimo incontro: domenica 2 dicembre a Sondalo ore 14.30: Sondalo – Seregno

 

FEMMINILE COPPA ITALIA DI RUGBY A 7 UNDER 18

2^ GIORNATA A SERIATE

  

SONDALO – ORIO 63-35 (3 m. Spini, 2 m. Della Valle, Monaco, 1 m. Gaglia e Marianna Prevostini)

SONDALO – ORIO 42-14 (2 m. Della Valle, Spini, 1 m. Monaco, Gaglia)

FORMAZIONE: Elodie Della Valle, Marianna Prevostini, Caterina Prevostini, Silvia Spini, Cristina Monaco, Elisa Gaglia, Petra Bormolini, Elena Della Vedova, Eleonora Della Vedova.

Allenatore: Ercole Ambrosini.

Note: La seconda giornata di Coppa Italia di rugby a 7 riservata alle atlete Under 18 si è disputata domenica a Seriate, ma su sei squadre previste si sono presentate in campo solo la formazione valtellinese e le bergamasche dell’Orio. L’organizzazione ha quindi rivisto il programma predisponendo due partite tra le formazioni presenti. Nella prima gara si è giocato sul campo ridotto, a norma di regolamento, mentre nella seconda partita le atlete hanno disputato una gara a tutto campo, in pratica il rugby a 7 così come è giocato nei grandi tornei internazionali e alle Olimpiadi. In entrambe la partite non c’è stata storia e le atlete valtellinesi hanno dominato. Nella gara su campo piccolo mettendo a segno nove mete contro cinque, mentre nella gara su campo grande vincendo per sei mete a due. Un momento di buona salute per il movimento giovanile femminile valtellinese che in settimana aveva visto nove atlete convocate per la selezione lombarda Under 18; un po’ meno per l’organizzazione, visto che addirittura quattro squadre, viste anche le pessime condizioni meteo, hanno allegramente rinunciato. In questo contesto va rimarcata la serietà della società sondalina e delle sue atlete che si sono sobbarcate l’ennesima lunga trasferta.

 

UNDER 14

REZZEL1 – VELATE 155-14 (m. Dell’Oro tr. Marieni, m. Girotti tr. Sebastiano Da Ronch)

REZZEL 1: Acquistapace, Bigiolli, Clement, Curioni, Federico Da Ronch, Sebastiano Da Ronch, Dell’Oro, Girotti, Maffia, Marieni, Federici, Zugnoni, Partesana, Sozzani.

Allenatori: Valerio Abate e Christian Boarato.

 

REZZEL2 – VELATE 2115-0

REZZEL 2: Ceciliani, Fall, Matteri, Mossini, Pezzini, Sassella, Armanasco, Carnini, Della Valle, Ganassa, Poletti, Robustelli Sala Tenna, Spagnoli.

Allenatori: Mauro Partesana, Jack Tonola

 

Note: Dopo una settimana di riposo i Rezzel hanno ripreso il loro cammino, schierando due squadre nel girone A Lombardo del campionato U14. Entrambe le formazioni hanno incontrato i pari età del Velate, che già come nella prima fase, si sono dimostrati più forti.

La formazione più esperta ha disputato un buon primo tempo, giocandosela alla pari con gli avversari e chiudendo il primo tempo con un passivo di 14-12, frutto di venti minuti giocati bene durante i quali i valtellinesi non hanno saputo raccogliere quanto seminato e mettere in carniere più punti con marcature pesanti. Nella ripresa il Velate andava in meta subito alla prima azione e per gli ospiti c’era un crollo verticale che ha portato al pesante 55-14 finale. “Segno che ancora non abbiamo nelle gambe, ma soprattutto nella testa, i 50 minuti di gara – hanno sottolineato gli allenatori – E’ su questo aspetto che dobbiamo lavorare per portare la squadra ad essere competitiva per tutta la gara”.

Nulla da fare invece per i giovani del primo anno nella seconda partita. I valtellinesi non hanno saputo contrastare i loro pari età molto più organizzati e dotati anche fisicamente ed hanno subito un punteggio severo che però non ha intaccato il carattere dei ragazzi. “Il gruppo c’è ed è numeroso – Continuiamo nel nostro cammino di costruzione, mattone dopo mattone ed anche i risultati arriveranno”.

Prossimo impegno sempre con due squadre il 2 dicembre a Sorico con i bresciani del Franciacorta.

 

Aldo Simonelli
Rugby Sondalo – sezione della Polisportiva Sondalo Sport

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews