Piani di inclusione per persone sottoposte a provvedimenti giudiziari

Erogazione di contributi per la realizzazione di piani di intervento integrati e complementari per il recupero della persona sottoposta a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, la riduzione del rischio di recidiva e il sostegno della piena attuazione delle finalità rieducative della pena in un ‘ottica di risocializzazione della persona, attraverso la definizione di  tre  macro tipologie di azioni:

  1. acquisizione/recupero di una competenza professionale, attraverso la realizzazione di interventi a carattere formativo e alla relativa certificazione delle competenze e di tirocinio extracurriculari per l’inserimento/reinserimento lavorativo;
  2. supporto alla famiglia e alla genitorialità, con particolare attenzione alla famiglia del minore autore di reato;
  3. prevenzione e trattamento dell’autore di reato di violenza familiare e domestica e loro famiglie.

Possono partecipare Enti pubblici, Organizzazione del terzo settore iscritte nei registri regionali che abbiano maturato una adeguata esperienza nel campo(almeno due anni), Enti accreditati per la formazione e per il lavoro che abbiano maturato una adeguata esperienza nel campo( almeno due anni), Cooperative sociali di tipo B e loro consorzi (regolarmente iscritti), Imprese profit ( in qualità di enti ospitanti), Associazioni datoriali e OO.SS., ATS e ASST.

Tutte le informazioni alla pagina

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/sistema-sociale-regionale/inclusione-sociale-persone-sottoposte-provv-ag/inclusione-sociale-persone-sottoposte-provv-ag

 

Lombardia Notizie

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews