Interventi in favore delle vittime di usura e di estorsione

La Giunta Regionale con Deliberazione XI/592 del 1 ottobre 2018 ha approvato le nuove iniziative contro l’usura e l’estorsione, in attuazione della legge regionale 17/2015. Il bando sostiene iniziative di contrasto al fenomeno dell’usura e dell’estorsione e di solidarietà alle vittime di tale reato. Domande fino a esaurimento risorse.

Nell’ambito degli interventi di sostengo alle vittime del reato di usura e estorsione i soggetti beneficiari devono presentare un programma di investimento per il rilancio della propria attività imprenditoriale o per l’avvio di una nuova attività.

Le spese previste devono essere attinenti al programma di riavvio/rilancio dell’attività economica con esclusione dei debiti contratti precedentemente alla data di presentazione della domanda.

Titolari di un’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o comunque economica, ovvero di una libera arte o professione.

Il contributo non può essere concesso prima del decreto che dispone il giudizio nel relativo procedimento penale.

Gli interventi a sostegno delle vittime del reato di usura o di estorsione, a titolo di indennizzo parziale dei danni subiti a caso e in conseguenza del reato sono costituiti da contributo a fondo perduto.

Il valore massimo del contributo è pari a € 20.000,00 e comunque non potrà superare il valore degli investimenti previsti nel programma di riavvio/rilancio della propria attività economica e l’entità del danno subito/dichiarato.

Per poter accedere ai benefici previsti devono presentare un programma di investimento per il rilancio della propria attività imprenditoriale o per l’avvio di una nuova attività.

Il contributo sarà erogato in un unica soluzione a fronte della rendicontazione delle spese sostenute.

 

Tutte le informazioni alla pagina

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/imprese/imprese-manufatturiere-artigiane-e-di-servizi/usura-estorsione/usura-estorsione

 

Lombardia Notizie

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews