Giada Fachin e Matteo Pedranzini al Trofeo delle Province di Casalmaggiore

Chilometro dopo chilometro i ragazzi più giovani dell’US Bormiese Atletica iniziano a uscire dai propri confini e a partecipare a qualche gara di livello regionale. Al recente Trofeo delle Province su pista che si è svolto a Casalmaggiore domenica 7 ottobre la Fidal provinciale ha selezionato – tra gli altri – anche Matteo Pedranzini e Giada Fachin: Matteo per il vortex e Giada per i 1000 mt. I 28 ragazzi della Selezione Provinciale hanno gareggiato con tutta la loro determinazione in rappresentanza della Provincia di Sondrio confrontandosi con i coetanei “lombardi”. Giada si è posizionata 10^, migliorando il proprio personale sui mille metri, insieme a una bravissima compagna di squadra come Elisa Rovedatti, che è arrivata 4^, mentre Matteo conclude con un ottimo 7° posto. Da rimarcare la prestazione di Daniele Lanzini (CO Piateda), che nei 60 piani sfiora il gradino più alto del podio, e il 6° posto di Giacomo Ciaponi (GP Talamona) nei 1000 mt.

Stefano Moranduzzo, tecnico che li ha “allevati” nel settore Atletica, non può che essere soddisfatto: esperienze come queste sono importanti per confrontarsi con i coetanei anche di “fuori provincia” e per apprendere diversi sistemi di allenamento e visitare impianti e strutture nuovi e soprattutto funzionali e ben attrezzati. Nello specifico Gaida e Matteo sono stati molto bravi nelle proprie gare migliorando i propri tempi e misure o comunque avvicinandoli; entrambi sono i rappresentanti di un bel gruppo di “polivalenti atleti” in erba che abbiamo la fortuna di avere tra i nostri tesserati; per tutti, attualmente considerata la giovanissima età, è importante “muoversi”, acquisire diverse abilità motorie e non specializzarsi “troppo” in singole specialità e soprattutto non focalizzarsi sul risultato. Il bello delle competizioni fino alla categoria Allievi è che ci si trova in situazioni, condizioni ed ambienti diversi, per questo cerchiamo di accompagnare i ragazzi nelle prove sia in pista, montagna, cross ed altro. Durante gli allenamenti cerchiamo di provare un po’ tutte le specialità e a volte si evidenziano individualità di spicco, proprio come è successo per Giada nei 1000 metri e Matteo nel vortex.

Senza dubbio le potenzialità atletiche ci sono, ma senza gli allenatori in grado di stimolarle adeguatamente il percorso di questi ragazzi sarebbe ancora più difficoltoso.

 

Anna

 

classifiche

 

Tutte le foto della manifestazione sul sito https://www.facebook.com/FOTORUN.valtellina/

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews