Due eventi ERSAF dedicati al Catasto dei Sentieri e alla Grande Guerra sullo Stelvio

Dal 12 al 14 ottobre 2018 la Fiera di Bergamo presenta i mille volti della montagna con la 15esima edizione di Alta Quota (www.altaquota.it). Anche la “montagna di ERSAF” è presente ad Alta Quota con uno stand allestito con laDirezione Generale Turismo di Regione Lombardia e due eventi dedicati al Catasto dei Sentieri e al progetto multimediale sulla Grande Guerra allo Stelvio.

La chiacchierata sul Catasto Regionale della Rete Escursionista della Lombardia – di cui ERSAF ha l’incarico di curare la realizzazione e l’aggiornamento, avvalendosi del supporto del CAI e del Collegio delle Guide Alpine – è prevista al Meeting Point della Fiera, venerdì 12 ottobre dalle 16 alle 17. Con Giuseppe Rota del CDA di ERSAF, Luca Grimaldi di ERSAF, Fabio Cremascoli e Leonardo La Rocca di Regione Lombardia – DG Sport e Giovani e Renato Aggio, presidente CAI Lombardia, verranno illustrare le modalità di acquisizione dei dati, le problematiche incontrate e i risultati ottenuti in questi primi 10 mesi di lavoro per la stesura di questo strumento legislativo che ha una ricaduta su tutto il territorio regionale e che individua una serie di percorsi costituenti la Rete Escursionistica. L’obiettivo finale è quello di rendere disponibile uno strumento di classificazione e catalogazione dei percorsi escursionistici, utile sia ai frequentatori sia a chi gestisce e opera per permetterne la fruizione.

Il secondo evento targato ERSAF è per sabato 13 ottobre dalle 12 alle 13 al Meeting Point della Fiera con la presentazione del progetto Oltre le tracce della Storia – 6 percorsi multimediali sui luoghi della Prima Guerra Mondiale nel Parco Nazionale dello  Stelvio in Lombardia

Regione Lombardia (DG Autonomia e Cultura) ha affidato a ERSAF, con la collaborazione scientifica del Museo della Guerra Bianca in Adamello di Temù, un progetto di valorizzazione del patrimonio lombardo della Grande Guerra.

Primo, tangibile risultato del progetto è stata la creazione di sei itinerari esperienziali che permettono di visitare il Parco dello Stelvio in modo nuovo, coinvolgente e interattivo: con un qualsiasi smartphone è possibile infatti ascoltare la descrizione storica e ambientale dei luoghi, il racconto delle vicende di guerra e una serie di testimonianze d’epoca. Oltre ad eliminare l’impatto visivo dei tradizionali pannelli informativi, questa nuova tecnologia offre in prospettiva la possibilità di fornire ai visitatori informazioni e contenuti di tipo didattico, culturale o scientifico. Ne parlano Roberto Cremaschi di ERSAF, Stefano Morosini del Parco Nazionale dello Stelvio, John Ceruti del Museo della Guerra Bianca in Adamello, Matteo Coppi di PRT Sistemi.

Ufficio Stampa ERSAF: Roberto Cremaschi – via Pola, 12 – 20124 Milano

AltaQuota_evento catasto sentieri

 

AltaQuota_evento Grande Guerra

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews