ECCO LA 32ESIMA EDIZIONE DI SONDRIO FESTIVAL

Un’occasione unica per spiare la vita dei leoni in Tanzania e quella degli orsi in Kamchatka, di scoprire le 20mila specie diverse di farfalle che popolano la Terra, di conoscere terre selvagge e luoghi sconosciuti, di affrontare gli orrori che si nascondono nei prati, e tanto altro ancora.

Inizia il count down: dal 12 al 25 novembre Sondrio torna ad essere al centro della scena internazionale con il Sondrio Festival 2018, 32esima edizione della Mostra internazionale dei documentari sui parchi. La rassegna, unica nel suo genere,  è dedicata principalmente ai documentari naturalistici, di alto livello scientifico e cinematografico, realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo. Confermata, dopo il successo dell’anno scorso, la formula del doppio finesettimana: in calendario due settimane di festa con due weekend lunghi dedicati alle proiezioni dei film in concorso, ospiti d’eccezione, tanti eventi da vivere in famiglia e spazio per la didattica nelle scuole.

E ad un mese dall’inizio della manifestazione, c’è già grande fermento dietro le quinte, si lavora per proporre anche quest’anno un Sondrio Festival da incorniciare.

“L’Amministrazione Comunale sostiene con grande favore Sondrio Festival, capace di trasformare la città di Sondrio in un punto di incontro irrinunciabile per appassionati di parchi nazionali e aree protette – commenta  Marcella Fratta, assessore a Cultura e Istruzione del Comune di Sondrio e presidente del Consiglio direttivo di Assomidop -. Apprezzo molto il grande coinvolgimento delle scuole nell’iniziativa, non solo a livello cittadino ma anche provinciale, con laboratori e occasioni di riflessione realizzati secondo metodologie didattiche decisamente innovative. In programma, oltre a documentari di altissimo livello, non mancheranno tavole rotonde, spettacoli ed eventi che, magistralmente coordinati da Simona Nava, animeranno la città di Sondrio dal 12 al 25 novembre”.

“Anche quest’anno un nuovo viaggio alla scoperta delle aree protette di tutto il mondo,  perché anche attraverso le immagini è possibile formare una coscienza ambientale e far crescere il senso di responsabilità verso il nostro pianeta – le parole di Simona Nava, direttore di Sondrio Festival -. Documentari e non solo… tante saranno le novità e gli ospiti per questa edizione 2018. Siamo oggi in un mondo fragile, anche noi possiamo fare qualcosa di straordinario imparando a conoscerlo e rispettarlo”.

 

Comune di Sondrio 
Ufficio Stampa e Comunicazione Sviluppo Creativo

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews