Un ciclo di conferenze per genitori, docenti ed educatori sulla buona educazione

Dopo i successi delle precedenti edizioni nelle zone di Lecco, Alto Lago, Bassa Valtellina e Como, le conferenze per genitori, docenti ed educatori della rassegna “Per fare un bambino ci vuole un Villaggio” approdano anche a Sondrio. Cinque gli appuntamenti previsti che affronteranno da diverse angolazioni il tema fondamentale “Per una vita buona occorre una buona educazione”.
Come offrire ai nostri figli e ai nostri studenti gli stimoli per una vita buona, volta al bene, al rispetto di sé e del prossimo e che li renda bravi cittadini? Cosa fare perché possano ricevere una buona educazione? E, soprattutto, cos’è la “buona educazione”?
A tutti i genitori capita di raccomandare al proprio figlio: “sii educato, comportati bene”. Ad ogni docente è capitato di lamentarsi che gli scolari di oggi “non sanno più cos’è l’educazione”. Si parte da qui, con il primo incontro dal titolo “LA BUONA EDUCAZIONE IERI E OGGI: CHE FINE HA FATTO IL GALATEO?”. Interverrà il prof. Lorenzo Cantoni, docente di comunicazione dell’Università di Lugano, direttore dell´Istituto di Tecnologie per la Comunicazione e direttore scientifico dei laboratori NewMinE: New Media in Education, webatelier.net ed eLab: eLearning Lab. È responsabile della UNESCO chair in ICT to develop and promote sustainable tourism in World Heritage Sites. L’incontro si terrà venerdi 21 settembre alle ore 18 presso la sala Vitali del Credito Valtellinese in via delle Pergole 1 a Sondrio.
La buona educazione ha il suo fondamento nel rispetto, di sé stessi e degli altri, se manca, si aprono le porte alla violenza ed al degrado di sé e degli aspetti più intimi della persona. Le cronache ci raccontano di fenomeni drammatici e sempre più diffusi, quali l’abuso sessuale o il sexting (immagini sessualmente esplicite diffuse dai ragazzi stessi). Occorre, pertanto, “EDUCARE ALLA CUSTODIA DEL PROPRIO ED ALTRUI PUDORE, COME RIMEDIO ALLO SVILUPPO DI UNA SESSUALITA’ SREGOLATA E VIOLENTA”. Se ne parlerà con Don Fortunato di Noto, presidente della Associazione Meter, personalità nota a livello nazionale ed internazionale per il suo impegno contro la pedofilia e la pedopornografia. L’incontro si terrà martedi 6 novembre alla sala conferenze dell’Oratorio Sacro Cuore, ore 20.45.
Il dott. Ezio Aceti, psicologo dell’età evolutiva e referente scientifico della rassegna, ci chiarirà, con la sua consueta verve, che “LA BUONA EDUCAZIONE INIZIA SUBITO CON L’EDUCAZIONE DEI BAMBINI”. Il seme buono va sparso fin dall’inizio e deve essere seminato innanzitutto nella famiglia, non può essere demandato ad altri. L’incontro ci indicherà i modi e gli argomenti fondamentali dell’educazione dei bambini. Questa chiacchierata si terrà giovedì 29 novembre alle 20.45 presso il teatro salesiano “Don Chiari” via don Bosco 8 a Sondrio.
Non ci può essere una vita buona, se non si arriva a costruire buone relazioni sociali e affettive. Dopo la pausa natalizia, la formazione riprenderà affrontando il tema “LA BUONA EDUCAZIONE AFFETTIVA: LA SCOPERTA DELLE DIFFERENZE” insieme alla dott.ssa Mariolina Ceriotti Migliarese, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta. Con questo incontro di mercoledì 9 gennaio, sempre alle 20.45, la rassegna si sposta a Berbenno di Valtellina, presso il teatro “S. Giovanni Bosco”.
Chiuderà il ciclo un incontro che affronta il tema attualissimo della presenza in rete di giovani e ragazzi e si intitola: “LE REGOLE DELLA BUONA EDUCAZIONE IN INTERNET E NEI SOCIAL: CYBERBULLISMO E SOCIALITA’ REALE E VIRTUALE”. L’incontro ospiterà la dott.ssa Manuela Ponti, psicologa della personalità e dell’identità. L’incontro si terrà il 19 febbraio, alle
20.45, di nuovo presso il teatro “S. Giovanni Bosco” a Berbenno di Valtellina. Ai docenti partecipanti, previa iscrizione, verrà riconosciuto e consegnato un attestato di partecipazione.
La rassegna valtellinese è organizzata dal locale comitato “Difendiamo i Nostri Figli – Family Day”, in collaborazione con:
– DIESSE Lombardia
– Generazione Famiglia
– Comunità pastorale di Sondrio
– Vicariato di Sondrio
– Vicariato di Berbenno
– Vicariato di Tresivio
– Cooperatori Salesiani della Lombardia
– Associazione Meter
L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Sondrio e l’adesione della scuola paritaria PIO XII, della scuola dell’infanzia M.E. Viganò, dell’Istituto Salesiano di Sondrio, della Federazione Italiana Scuole Materne di Sondrio, di Azione Cattolica di Sondrio. Per informazioni scrivere a: sondrio@difendiamoinostrifigli.it

Il Comitato organizzatore
“Per fare un Bambino ci vuole un Villaggio”

 

Loc_incontri_sondrio_rit

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews