PRESENTAZIONE DEL 2° RAPPORTO ANMIL SULLA SALUTE E LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

10 settembre 2018, presso il Parlamentino del CNEL a Roma, ANMIL Onlus ha presentato la 2^ edizione del Rapporto sulla Salute e la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, anno 2018.
In linea di continuità con la prima edizione, l’opera continua ad essere un prodotto editoriale innovativo e unico, a livello nazionale ed europeo. Esso si presenta di nuovo come un servizio informativo aggiornato e completo, in modalità completamente gratuita, condensato in un unico volume facilmente consultabile. Nella nuova edizione continuano ad essere analizzati i principali interventi del Legislatore, della giurisprudenza (sentenze di merito e di legittimità), della prassi amministrativa (circolari ed interpelli ministeriali) e del mondo dello studio e della ricerca in materia di salute e sicurezza sul lavoro, che hanno caratterizzato in modo significativo la metà dell’anno precedente e l’anno in corso, ripartendo dalle novità della prima edizione e analizzando i principali interventi che si sono succeduti nel periodo di riferimento. Elemento distintivo della seconda edizione è la minuziosa analisi ricostruttiva delle origini, delle finalità e della struttura del Testo Unico di Salute e Sicurezza sul Lavoro e l’illustrazione dello stato dell’arte della sua attuazione, in occasione della celebrazione dei dieci anni dall’entrata in vigore del Testo Unico (d.lgs. 81/2008). Tale analisi è altresì completata dallo studio dell’andamento degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali intercorsi dall’entrata in vigore del d.lgs. n. 81/2008.
I lavori sono stati aperti dal consigliere Esperto del CNEL, Prof.ssa Silvia Ciucciovino, dal Presidente nazionale ANMIL, Franco Bettoni dall’On. Cesare Damiano (Ministro del Lavoro tra il 2006 ed il 2008) e dal Sen. Maurizio Sacconi (Ministro del Lavoro tra il 2009 ed il 2011). La presentazione del Rapporto è stata curata dal coordinatore servizi statistico informativi ANMIL, Franco D’Amico e dal Responsabile ANMIL Salute e Sicurezza, Maria Giovannone. Diversi gli interventi a seguire fra cui quello di Mauro Maranga che ha illustrato alla sala i contenuti del progetto “Sicuri in azienda” promosso dalla Sezione di Sondrio dell’Anmil presieduta da Emilio Giacomelli e da Confartigianato Imprese Sondrio presieduta da Gionni Gritti entrambe presenti ai lavori. I lavori sono stati coordinati dal Direttore Generale ANMIL, Sandro Giovannelli.

Il Rapporto elaborato e presentato dall’Anmil contiene uno studio dettagliato (basato sui dati dell’Inail) di tutti i fenomeni (denunce, incidenti, infortuni, malattie professionali,etc.) con i dati elaborati a livello provinciale (in coda alla presente Nota i dati completi relativi alla Lombardia e alle province lombarde). Il Presidente di Anmil Sondrio Emilio Giacomelli così sottolinea i dati provinciali “Dai dati che emergono dal rapporto elaborato da ANMIL nel 2° rapporto emerge una crescita delle denunce di infortunio a livello locale, 1291 denunce da gennaio a luglio 2017, contro le 1350 dello stesso periodo del 2018 mentre gli infortuni mortali “denunciati” sono 2 nel 2017 contro i 5 nel 2018 , l’unico dato che cala sono le denunce di Malattia professionali che da 79 nel 2017 sono passate a 65 nel 2018.
Alla luce di questi dati una riflessione è d’obbligo se in una provincia come la nostra dove il servizio ispettivo funziona nonostante la carenza d’organico, e dopo l’adeguamento delle macchine che si può considerare eseguito, cosa ci rimane per far sì che gli infortuni calino?
La precarizzazione del mondo del lavoro, la scarsità di profitto e l’esasperazione della concorrenza certo non aiuta, la formazione dei lavoratori è purtroppo a volte sottovalutata nell’importanza sia dai datori di lavoro che da lavoratori, ma ritengo che la conoscenza dei rischi sia l’unica strada da percorrere per evitare che questi avvengano, unita certo ad una maggiore attenzione da parte dei lavoratori stessi, questo senza voler colpevolizzare nessuno.

 

Segreteria Confartigianato

 

Allegato-Intervento Presidente ANMIL

tabelle

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews