Ritorna il Valdidentro Mountain Feast

A conclusione del ricco calendario di manifestazioni estive, la Pro Loco Valdidentro in sinergia con i Gruppi Pedenosso 2000 e le associazioni di volontariato, propone il tradizionale weekend dedicato alla montagna e alle sue più antiche usanze.

Sabato 15 settembre, spazio agli allevatori con “Al dì de la Bronza”: dal mattino saranno infatti le mucche le vere protagoniste della giornata.
Le “miss” sfileranno lungo le vie del paese (con partenza dal Polifunzionale Rasin alle ore 9:00), addobbate a festa e accompagnate da intere famiglie vestite in abiti tradizionali.

L’evento, come per gli anni scorsi, vedrà la partecipazione anche degli alunni delle scuole, che durante la mattinata, attraverso laboratori e lezioni didattiche, avranno l’occasione di avvicinarsi ad un mondo che conserva ancora tutta la sua genuinità e autenticità.

La novità del 2018, è rappresentata da un vero e proprio viaggio nel passato, nel quale tutti potranno immergersi: attraverso un angolo dedicato alla rievocazione di antichi mestieri e usanze sarà possibile scoprire come avveniva la tosatura delle pecore, la cardatura e la filatura della lana, per poi rivivere momenti della vita di tutti i giorni.

Altra importante novità è rappresentata da un momento di confronto dedicato agli allevatori, una sorta di “tavola rotonda” prevista nel pomeriggio a partire dalle 14:00. Sarà un’occasione preziosa per ascoltare alcuni progetti e attività già adottate nelle realtà a noi vicine.

Tra i relatori saranno presenti i primi due classificati del concorso di idee del progetto Montagna 4.0, che presenteranno i loro due progetti.

Per il primo, dal titolo “Rivoluzione Agricola” e che toccherà il tema della frammentazione fondiaria, che si può arginare con la costituzione di associazioni fondiarie, sarà presente Daniele Sambrizzi; mentre per il secondo progetto, “Il benessere della montagna”, legato alla coltivazione di erbe officinali e al recupero delle aree alpine abbandonate, saranno presenti Riccardo Colturi e Giacomo Menini.

Infine verrà illustrato il progetto “+++ Segni Positivi Azione Cantiere Vigneto di Castione”, con la presenza dei relatori Massimiliano Franchetti (Sindaco di Castione) e Gianfranco De Campo (Cooperativa Sociale Intrecci), che spiegheranno l’iniziativa lanciata con la costituzione di un’associazione fondiaria (Asfo) destinata al recupero dei territori incolti.

Il pomeriggio sarà poi dedicato ai giochi a tema per i bambini e ad una vera sfida fra allevatori, con la seconda edizione della “Prova di Mungitura a Mano”, aperta alla categorie maschile, femminile e U16.  Ad aggiudicarsi la prova sarà colui che in due minuti di tempo mungerà il maggior quantitativo di latte, mentre in serata la festa proseguirà con la cena e la serata danzante.

Domenica 16 settembre saranno invece i maestri dell’accetta a mettersi alla prova con le tre tradizionali sfide del Triathlon del Boscaiolo: abbattimento, sramatura e taglio con l’accetta.

Per quanti volessero poi testare le proprie abilità, saranno disponibili le prove dei “Boscaioli per un giorno”.

Un weekend da vivere appieno per scoprire e riscoprire il vero sapore della vita in montagna.

 

Pro Loco Valdidentro

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews