MULTIUTILITIES, FONTANA A CONVEGNO ANCI:ECCELLENZE IN RETE SONO BASE DELL’ECONOMIA MODERNA

L’integrazione in ACSM AGAM delle local utilies operanti nelle provincie a Nord della Lombardia (Como, Monza, Varese, Sondrio e Lecco), attiva dal primo luglio scorso e con il riferimento industriale di A2A, consolida un fenomeno lombardo che sta riscuotendo attenzione a livello nazionale tra le Amministrazioni Locali.  Il tema e’ stato al centro del convegno ‘Allearsi per competere – La multiutility dei territori: il caso Acsm-Agam’, organizzato da Anci Lombardia e al quale hanno partecipato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il vicepresidente e assessore alla Ricerca, innovazione, universita’, export e internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala e l’assessore regionale agli Enti locali, montagna e piccoli comuni Massimo Sertori.

FONTANA: ECCELLENZE IN RETE BASE ECONOMIA MODERNA – “La base dell’eccellenza nell’economia moderna – ha sottolineato il presidente Fontana in apertura dei lavori – e’ indiscutibilmente fondata sulla messa in rete delle competenze: per questo certamente non posso che vedere con favore la creazione di una rete che ha come propria base territoriale il nord, area cruciale per l’economia italiana, che ruota intorno al territorio, alle Istituzioni e alle imprese di Regione
Lombardia. Il modello di aggregazione della multiutility del territorio – ha spiegato Fontana – parte dal presupposto di valorizzazione dei diversi territori e dal mantenimento di importanti aziende a livello locale”. “Il futuro – ha rimarcato il presidente – ci chiede di mettere in condivisione le best practice e andare sempre piu’ verso una semplificazione che genera efficienza di azione e dunque qualita’: questo e’ cio’ che serve anche alle e nelle istituzioni, di ogni livello”.

SALA: ALLEANZE SUPERANO CAMPANILISMI E GENERANO COMPETITIVITA’ –  “Superare i campanilismi consente di essere piu’ competitivi. E’ un traguardo di fondamentale importanza – ha detto il vicepresidente Sala – che diventa un’esigenza sul piano internazionale. Il titolo del convegno di oggi e’ estremamente emblematico: il concetto di alleanza e’ faticoso da comprendere, anche nelle realta’ economiche. Eppure le istituzioni governative a fianco delle imprese – come spesso ci e’ capitato di constatare nelle nostre missioni internazionali, e’ un attestato di garanzia”. “Oggi la competitivita’ internazionale comincia da qui, dalla capacita’ di allearsi per competere” ha concluso il vicepresidente.

SERTORI:APPROCCIO FEDERALE HA MANTENUTO IDENTITA’ TERRITORIALI – “Regione Lombardia ha pienamente sostenuto questo progetto sfidante e cosi’ importante che vede coinvolti soggetti che hanno sensibilita’ diverse. La prima considerazione che va fatta – ha commentato l’assessore Sertori – e’ quella di capire come sia stato possibile che questo processo arrivasse a conclusione di fronte a contesti comunali difficili. L’elemento che ha messo d’accordo le amministrazioni e’ stato l’approccio federale messo in campo in questa operazione che ha consentito ai territori e alle municipalizzate entrate nella Societa’, di avere una loro dignita’ e di salvaguardare la propria identita’ territoriale. La forza finanziaria che riveste la nuova Societa’ – ha continuato Sertori – consente di massimizzare gli elementi di forza delle vecchie municipalizzate. La chiave di svolta di questa operazione e’ stato il concetto di giungere ad ottenere un partner forte e competitivo capace di dar voce agli attori coinvolti”. “Anche a livello nazionale – ha concluso l’assessore Sertori – si dovra’ intervenire per cercare di far corrispondere i confini amministrativi con i confini dei singoli ATEM, apportando di fatto ad una semplificazione a livello normativo capace di potenziare e rendere piu’ competitive le attivita’ delle aziende. Un disegno non facile da portare a termine ma che credo sia fondamentale soprattutto per questo settore”. Ai lavori hanno preso parte, tra gli altri, oltre ai sindaci delle citta’ in cui opera la nuova multiutility, Virginio Brivio, presidente ANCI Lombardia; Giovanni Valotti, presidente UTILITALIA e Presidente A2A; Valerio Camerano, amministratore delegato, A2A; Paolo Busnelli, presidente ACSM-AGAM;
Giovanni Stefanin, partner PwC TLS avvocati e commercialisti.

Lombardia Notizie

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews