Una Mostra del Bitto ancora più legata al territorio e alle sue tradizioni, con i formaggi protagonisti, il ruolo trainante di associazioni, gruppi folcloristici e bande, e il coinvolgimento dell’intera città di Morbegno, dal centro al Polo Fieristico Provinciale. La 111esima edizione della manifestazione enogastronomica più importante di Valtellina e Valchiavenna, che ogni anno richiama decine di migliaia di visitatori, si svolgerà sabato 13 e domenica 14 ottobre. La Comunità Montana di Morbegno guida il Comitato organizzatore nel quale siedono enti pubblici e associazioni di categoria: a poco più di un mese dall’evento cresce l’attesa del pubblico e degli espositori che proprio in questi giorni stanno prenotando gli spazi.

«Stiamo avendo riscontri molto positivi, anche superiori alle attese – sottolinea il presidente della Comunità Montana di Morbegno Christian Borromini -: il nostro intento è quello di dare visibilità innanzitutto agli espositori locali affinché la nostra valle e le sue eccellenze enogastronomiche siano protagoniste. I visitatori troveranno tante opportunità per assaggiare, conoscere e acquistare i nostri prodotti dalle aziende più importanti come dai piccoli produttori».

Anche sul fronte della definizione del programma, l’organizzazione procede speditamente: la Mostra del Bitto si svilupperà fra tradizione, enogastronomia, cultura e intrattenimento con al centro i formaggi. La presenza delle associazioni del territorio esalterà la cultura alpina e lo stretto legame con le tradizioni che distingue la gente di montagna. «L’obiettivo di tutti è che la manifestazione riscuota un grande successo – dichiara il presidente del Consorzio di tutela dei formaggi Valtellina Casera e Bitto Vincenzo Cornaggia -. È il contesto ideale nel quale valorizzare i nostri prodotti: per noi è l’aspetto più importante». Il Consorzio organizzerà il tradizionale concorso dei formaggi coinvolgendo produttori e giurati e  allestendo la casera che ospiterà tutte le forme presentate.

Per i visitatori la scoperta avverrà attraverso un itinerario fra le vie della città: il centro storico, i palazzi e le antiche cantine fino al Polo Fieristico Provinciale. La 111esima Mostra del Bitto renderà protagonista la città intera e i visitatori potranno spostarsi comodamente, e in maniera del tutto gratuita, utilizzando i bus navetta e il trenino. Da una parte all’altra della città troveranno  bancarelle di prodotti tipici, esibizioni folcloristiche, spettacoli, giochi e tante opportunità per gustare le eccellenze valtellinesi.

 

Emanuela Zecca

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews