La frana di Piuro dopo 400 anni raccontata da Superquark

La cittadina di Piuro (So), in Valchiavenna, è nota anche come la Pompei delle Alpi. La sera del 25 agosto 1618 del calendario giuliano (il 4 settembre dell’attuale calendario), un’imponente massa di pietre e terriccio si staccò dal monte Conto, in breve tempo la frana seppellì il borgo lasciando pochi sopravvissuti. L’evento ebbe una vasta eco per il numero di vittime e la dimensione del disastro, la notizia si diffuse in tutta Europa. Oggi il borgo è zona di interesse geologico e sede di scavi archeologici. A distanza di 400 anni dalla frana, la Valchiavenna ricorda l’evento con una serie di iniziative tra cui il convegno “La frana di Piuro del 1618 e le grandi frane alpine“, in programma il 24 e 25 agosto. Regione Lombardia ha di recente assegnato un contributo di 60mila euro al progetto “Network per la valorizzazione del museo archeologico diffuso” che trasformerà la località in parco archeologico.

Una troupe televisiva del programma Superquark di Raiuno, a cura di Piero e Alberto Angela, è stata a Piuro per raccontarne la storia. Alcune riprese sono state fatte nella sala operativa della Protezione Civile regionale per illustrare gli attuali sistemi di monitoraggio delle frane. La puntata in onda mercoledì 22 agosto 2018 alle 21.25 sarà disponibile su RaiPlay. al seguente link: https://www.raiplay.it/programmi/superquark/stagione2018/puntate

sindaco Omar Iacomella

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews