“Andar per ghiacciai”

I ghiacciai, è argomento d’attualità, stanno subendo negli ultimi anni un rapido regresso. Si tratta solo dell’ultima di una lunghissima serie di variazioni che hanno caratterizzato la vita dei ghiacciai. Questo continuo andare e venire del ghiaccio, quasi un respiro, ha contribuito a dar forma alle montagne.

La “lettura” di questi fenomeni, attuali e del passato, è un esercizio estremamente affascinante. Oltre all’ovvio, altissimo, valore didattico può essere di incentivo al turismo sostenibile nelle aree montane.

Questo esercizio di conoscenza è possibile lungo gli itinerari glaciologici presenti sulle Alpi descritti nella guida Itinerari glaciologici sulle montagne italiane, pubblicata di recente nella collana “Guide Geologiche Regionali” della Società Geologica Italiana. I tre volumi dell’opera passano in rassegna i ghiacciai più rappresentativi delle Alpi, giungendo fino agli Appennini. In Valtellina sono descritti quattro itinerari: i sentieri glaciologici del Ventina, del Fellaria e, nel territorio del Parco dello Stelvio, dei Forni e della Sforzellina.

Lunedì 20 agosto 2018, il professor Claudio Smiraglia, eminente glaciologo dell’Università degli Studi di Milano e del Comitato Glaciologico Italiano, descriverà la storia dei ghiacciai alpini e presenterà i volumi della Guida nell’incontro “Andar per ghiacciai. Turismo sostenibile e conoscenza dell’ambiente con gli itinerari glaciologici sulle montagne italiane”.

La presentazione si terrà presso il Centro Visitatori del Parco dello Stelvio a S. Antonio Valfurva (Piazza Forba 4).

L’inizio è previsto per le ore 17:30. L’ingresso è libero.

 

Massimo Favaron

 

Locandina conferenza glaciologia

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews