TURISMO E MUSICA: un Festival che unisce culture, tradizioni e buona musica

Da 11 anni il Comune di Valdisotto ospita sotto il suo patrocinio, la Masterclass Internazionale di Pianoforte “Resonant Thoughts – Pensieri Sonori” e il Festival della Musica che si svolge per tutto il mese di luglio. La manifestazione che di per sé non porta centinaia o migliaia di presenze come molti eventi sportivi estivi, ha però dei valori talmente forti e di qualità che non può passare inosservata nel variegato calendario degli eventi dell’Alta Valtellina.
L’organizzazione della Masterclass vede impegnati i volontari dell’associazione culturale Pensieri Sonori per diverse settimane prima dell’evento adoperandosi per promuovere questo corso estivo di musica in tutto il Mondo. Gli insegnati della Masterclass, vengono dall’America ( Julia amada Kruger e Buffy Currens) e dalla Russia (Victor Bunin e Nataliya Tchaikovskaya) e sono musicisti di fama internazionale che si esibiscono in occasione di importanti eventi presso scuole, teatri e organizzazioni mondiali in Cina, Giappone, Indonesia, Russia, Italia. Grazie a questa loro presenza in diversi paesi la nostra Masterclass viene promossa e raccoglie adesioni da parte di studenti stranieri provenienti da tutte le parti del mondo.
Per il 2018 saranno presenti a Cepina dall’11 al 25 luglio giovani musicisti (con le loro famiglie) cinesi, giapponesi, americani e italiani che vivranno due settimane di studio intenso sui pianoforti collocati presso le scuole e l’Hotel Cepina, ma saranno anche due settimane di convivenza, conoscenza e condivisione di esperienze umane, amicizia e “viaggio vacanza” in Valdisotto, in Alta Valtellina.
Il Comune è lieto di promuovere il Festival della musica Pensieri Sonori collegato alla Masterclass che prevede nel mese di luglio 12 concerti dove, ovviamente, il pianoforte sarà protagonista assoluto. Il contributo del Comune consiste essenzialmente nella concessione a titolo gratuito dell’utilizzo delle aule scolastiche e dell’Audutorium per lo svolgimento delle lezioni e dei concerti. La manifestazione godrà quest’anno di un contributo del BIM a sostegno dei costi per i concerti.
E’ comunque un segno del lungo e articolato percorso cui l’Amministrazione comuale ha dato avvio con l’apertura della sede Alta Valle della Scuola civica di musica, danza e teatro. Molti gli obbiettivi: offrire ai giovani possibilità di espressione artisitca, offrire alla popolazione momenti di spettacolo e di cultura altrimenti difficili da provare, offrire al territorio un momento di apertura verso possibili nicchie di turismo intelligente e di qualità.
Ci auguriamo che il messaggio possa arrivare al più vasto pubblico.

 

Patrizia Nazzari

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews