Yuri Confortola si riconferma campione italiano

Il 9-10 Marzo a Courmayeur si sono tenuti i campionati Italiani assoluti di short track 2018, ottima occasione per i nostri ragazzi juniores di confrontarsi con gli atleti della nazionale senior e verificare i loro progressi in vista degli importanti appuntamenti di fine stagione.

Arianna Fontana e Yuri Confortola non si sono fatti sfuggire per il settimo anno il titolo assoluto dominando la manifestazione, ma alle loro spalle piacevolissime sorprese e segnali incoraggianti da parte dei giovani della Bormio Ghiaccio che portano a casa ben otto record personali con riscontri cronometrici di tutto rispetto.
Al femminile vittoria finale per Arianna Fontana, su Martina Valcepina e Cecilia Maffei. “Le nostre ragazze in termini di classifica hanno pagato dazio per qualche abbinamento poco fortunato e inesperienza in fase di sorpasso, ma anche nei confronti delle senior non hanno certo sfigurato. Giorgia Bresciani  nella distanza a lei meno congeniale ha mostrato i maggiori progressi, infatti nei 500mt. si è presa il lusso di eliminare atlete della nazionale maggiore e con il suo record personale di agguantare la finale B nella distanza corta. Sfortunata Elisa nei 500mt., infatti dopo una bella prova condita dal pb nel primo turno, nei quarti è stata fermata da una caduta in partenza; mentre nelle altre due distanza ha mancato l’accesso in zona finale per pochi centesimi. Bene ancora Gloria Confortola che pure lei registra record personali.”
Tra le altre atlete valtellinesi in gara quinto per Elena Viviani e sesto per Lucia Peretti.
Al maschile pronto riscatto di Pietro Marinelli dopo i mondiali junior, il bormino si inserisce a ridosso degli atleti senior chiudendo 7° nella generale grazie alle finali raggiunte nelle distanze più lunghe dei 1500mt. e 3000mt.; in una classifica molto corta Luca Spechenhauser è dodicesimo mentre Damiano Alberti quindicesimo. “Al maschile al di là del piazzamento nelle singole distanze, il risultato di maggior valore lo considero nei 1000mt. – dice Michele Antonioli – dove sia Pietro che Luca hanno ottenuto ottimi riscontri cronometrici, inferiori al precedente record italiano junior e fissando il nuovo limite con Pietro a 1.26.42. Oltretutto tali tempi sono stati ottenuti proponendosi in gara e non in maniera passiva. Lo stesso Damiano non ha certo sfigurato nella sua personale “battaglia” di Davide contro Golia”. Nella generale la vittoria va a Yuri Confortola su di un sorprendente Mattia Antonioli secondo in tutte le distanze, terzo Tommaso Dotti, mentre Nicola Rodigari probabilmente saluta con beffardo quarto posto finale, infatti senza la caduta all’ultima curva dei 3000mt. sarebbe salito sul podio della generale. Nona piazza finale per Marco Giordano, altro bormino in gara tesserato per il CSC.
“Sono state gare decisamente combattute ed equilibrate anche grazie alla buona qualità del ghiaccio, Arianna e Yuri sin dalle prime distanze hanno messo le cose in chiaro e si sono assicurati l’ennesimo titolo italiano. Da evidenziare sicuramente la crescita di un brillante Mattia Antonioli, reattivo e volitivo che si è meritato questo importante e bel risultato sorprendendo un pò tutti.
Più che buone le prove dei nostri ragazzi, in questo contesto da apprezzare il loro modo di stare in gara, infatti se in passato a cospetto degli atleti senior si è adottata una tattica attendistica “in balia degli eventi”, questa volta hanno provato a fare la gara senza timori reverenziali, sicuramente un bel segnale di maturazione mentale, che ovviamente per forza di cose deve essere supportato da una buona condizione fisica testimoniata dal fatto che tutti hanno ottenuto miglioramenti cronometrici. Ora ci attendono due importanti impegni finali: questo week-end i campionati italiani di categoria a Bormio e la settimana successiva i campionati europei di categoria”.
Redazione Bormio Ghiaccio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews