Grosso bottino per la Bormio Ghiaccio
Con la 3° tappa in terra olandese a Leeuwarden si conclude il circuito della European Series Star Class per le categorie superiori. Ottimo il bottino dei ragazzi Bormio Ghiaccio, a cui per l’occasione si sono “aggiunti” i due ex-atleti Mattia Antonioli e Marco Giordano, ora in forza rispettivamente preso il Centro Sportivo Esercito ed il Gruppo Sportivo Carabinieri; il bottino finale è di ben 11 medaglie: 8 d’argento e 3 di bronzo tra singole distanze e classifica Overall.
Nelle junior B donne continua la sfida di Elisa Confortola con le olandesi, grazie a due secondi posti nelle distanze più lunghe Elisa si aggiudica il secondo nella generale dietro alla olandese Velzeboer, peccato per la caduta nella semi 500mt. che ne pregiudica in parte la classifica. Giorgia Bresciani e Viola De Piazza gareggiavano con un occhio alla classifica in quanto il risultato finale determinava la qualifica per la finalissima in Lettonia, a spuntarle è Giorgia con una nona piazza generale, mentre Viola è 12°. “Elisa si è ben destreggiata nella morsa olandese, curiosa l’alternanza in questa categoria dove a turno  lei e le due olandesi che si sono spartite le vittorie nelle varie tappe, sarà sicuramente una bella sfida alla finalissima con le atlete dell’est che sicuramente si inseriranno nella bagarre. Giorgia dopo un avvio difficile, a qualificazione ottenuta ha corso più tranquilla facendo un’ottima gara sui mille metri, sfiorando la finale e comunque chiudendo terza nella finale B; mentre Viola debilitata dalla recente influenza ha patito lo stop forzato”.
Al maschile ritorno prepotente di Luca Spechenhauser sempre sul podio con due ottimi secondi posti ed un terzo nella “sua” distanza dei 1500mt. che poteva essere decisamente qualcosa di più per una decisione arbitrale avversa. ” Luca ha confermato il buon momento di forma  correndo in maniera solida e sicura in tutte le distanze, combattendo sempre contro i padroni di casa. Peccato il mancato acuto nei 1500mt. perchè in quel modo la gara avrebbe preso un’altra “piega”, e invece del secondo posto generale dietro all’olandese Bosma si poteva ottenere una bella vittoria; per lui comunque una grossa iniezione di fiducia per i prossimi importanti eventi”.
 Nella categoria Junior A le ragazze erano in gara con le senior e Gloria si è difesa molto bene giocandosi la vittoria di categoria, poi andata alla tedesca Jacobs, sull’ultima distanza: “Brava Gloria, anche lei sempre a podio, con due terzi ed un secondo si è portata a casa un’ottimo argento nella generale; personalmente la fusione delle due categorie non mi piace perchè la composizione delle batterie con la presenza di atleti senior può condizionare l’avanzamento al turno successivo, ma Gloria in alcune situazioni eliminando proprio le atlete senior ha legittimato il suo bel risultato tornando sui livelli di forma della scorsa stagione”.
Tra i maschi negli junior A, categoria dominata dagli olandesi, continua la bella stagione di Pietro Marinelli sempre costantemente nei top ten di tappa, mentre Damiano Alberti reduce anche lui da una forte influenza chiude con un buon 17°. ” Questa categoria è sicuramente una di quelle con il più alto livello qualitativo, il livellamento verso l’alto è evidente poichè già nei quarti di finale (ossia nei top 16) le gare sono equiparabile ad un finale. Un paio di cadute in fase di sorpasso hanno frenato Pietro che ha comunque mostrato di esserci, ottimo il suo sesto nei 1000mt., dove ha chiuso veramente a ridosso dei vincitori, di lui mi è piaciuto l’atteggiamento di voler fare la gara e non di subirla in attesa di possibili eventi fortuiti. Damiano, direi anche inaspettatamente visto l’avvicianemtno alla competizione, ha fatto delle ottime gare.”
Tra i senior torna sul terzo gradino del podio in Coppa Europa Mattia Antonioli grazie a due bei secondi posti, mentre Marco Giordano è sesto.
“trasferta molto positiva, diciamo che abbiamo lucidato l’argenteria visti i numerosi secondi posti mai facili da ottenere in Europa. Per certi versi preferisco così che magari ottenere pochi singoli acuti. I risultati ottenuti devono farci capire che ci siamo, poi ogni gara ha la sua storia; correre in casa degli “orange” non era facile e noi siamo stati gli unici a dar fastidio ai padroni di casa, inoltre essere arrivati così “tante” volte secondi deve essere anche uno stimolo enorme poichè vuol dire che c’è ancora un gradino da scalare”

Al termine delle tre prove ecco i verdetti finali della European Series Star Class:
Junior B ladies: 2° Elisa Confortola, 6° Giorgia Bresciani, 8° Viola De Piazza
Junior B men: 3° Luca Spechenhauser
Junior A ladies: 2° Gloria Confortola
Junior A men: 5° Pietro Marinelli, 14° Damiano Alberti

I verdetti finali parlano di ben 10 atleti qualificati della Bormio Ghiaccio ( mai così tanti) per la finalissima in Lettonia di Marzo a Ventspils, un vero e proprio campionato europeo junior:
Gloria Confortola, Pietro Marinelli, Mark Chong,  Elisa Confortola, Giorgia Bresciani, Luca Spechenhauser, Anna Spechenhauser, Ilenia Bradanini, Giacomo Perini, Viola Simonini

Redazione Bormio Ghiaccio

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews