Polvere, polvere, polvere!

Per la giornata del 4 febbraio 2018 il CAI Valfurva si è indirizzato verso una meta molto accessibile e vicina: il dosso Tresero, appena sopra S. Caterina Valfurva. Pur trattandosi di un percorso relativamente facile (che va comunque affrontato in condizioni di sicurezza) ha regalato ai suoi partecipanti una sciata…coi fiocchi! L’itinerario parte da S. Caterina e si snoda nel bosco di Plaghera e poi, dal ponte della Vacche, lungo la mulattiera che sale alla malga Tresero e al pian delle Marmotte. Ancora qualche metro e poi si giunge alla cima del dosso Tresero, a quota 2620 mt., ove è collocata una croce longilinea di ferro. Il momento più atteso, quello della discesa, ripaga ognuno dello sforzo fatto in salita: più 50 cm di neve fresca che hanno consentito di “galleggiare” e disegnare curve ardite nei pianoni sino al ponte delle Vacche.

La prossima domenica ci sarà l’appuntamento con la Giornata di INTRODUZIONE ALLO SCI ALPINISMO E SICUREZZA, fondamentale per informare ciascuno sulla corretta pratica dello scialpinismo.

Luciano Bertolina – CAI VALFURVA

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews