RIFINANZIATA PER LA TERZA VOLTA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA

“Parliamo di una misura importante giunta alla sua terza edizione e che rientra nel più ampio pacchetto del Reddito di Autonomia che prevede il contributo ‘Nidi Gratis’, il ‘Bonus Famiglia’, il ‘Voucher Anziani’ e il ‘Voucher Disabili'”. Così l’assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione sociale di Regione Lombardia Francesca Brianza, ha commentato la delibera approvata dalla Giunta della Lombardia.

LE RISORSE – “Parliamo anche in questo caso di risorse importanti – ha proseguito Brianza – che ammontano a 6 milioni
di euro. Il denominatore comune di tutte le misure del Reddito di Autonomia è un ISEE uguale o inferiore a 20mila euro, proprio perché vogliamo in questo modo raggiungere il maggior numero di lombardi e permettere loro di beneficiare della nostre azioni”.

RAGGIUNTO UN GRAN NUMERO DI PERSONE – “In particolare – ha chiosato l’assessore regionale – questi provvedimenti, nella varie edizioni che si sono susseguite, hanno avuto notevole impatto sul territorio e hanno raggiunto un gran numero di persone. Si tratta nello specifico di due misure – precisa – una destinata alle persone di età uguale o superiore ai 65 anni e che vivono al proprio domicilio, e una rivolta a giovani ed adulti disabili con età pari o superiore a 16 anni. La finalità di entrambe le misure – ha spiegato Brianza – è quella di promuovere ed implementare l’autonomia e l’inclusione attraverso un aiuto concreto da parte delle Istituzioni.  In questo modo – ha concluso –  si generano una serie di benefici a cascata sia per la qualità della vita delle persone fragili e delle loro famiglie, sia per le minori ricadute sul sistema sanitario”.

 

Lombardia Notizie

 

 

rda_redazionale_gruppo

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews