Alla 2^ A di Bormio il premio del concorso “Intervista il tuo campione”

In occasione della seconda prova del circuito internazionale denominato “Star Class”, gare di short track a livello europeo che si sono svolte anche a Bormio, la Bormio Ghiaccio ha promosso un concorso aperto a tutte le scuole di 1° grado intitolato “Intervista il tuo campione”, grazie al quale le classi partecipanti hanno avuto la possibilità di ospitare (a loro scelta) un atleta o ex atleta e sottoporlo alle loro domande e alla loro curiosità. Ne sono nate cinque piacevoli interviste, realizzate dalle seconde classi della primaria di Bormio e dalle seconde della primaria di Valdidentro dell’Istituto Comprensivo “Martino Anzi”. Tutti nostrani i personaggi intervistati, qualcuno con una certa anzianità di esperienza, qualcuno tuttora nel circuito internazionale, qualcuno trasferitosi altrove: Michele Antonioli, Barbara Baldissera, Denis Bellotti Praolini, Katia Colturi, Yuri Confortola. Vis-a-vis- con i piccoli improvvisati giornalisti, i campioni si sono aperti (teniamo conto che la maggior parte di loro, nonostante le esperienze accumulate in giro per il mondo, sono piuttosto schivi e riservati…) e hanno risposto volentieri alle domande sulla loro carriera, sugli aspetti dell’attività agonistica esercitata, sugli insegnamenti ricevuti, sul ruolo educativo dello sport, senza tralasciare dettagli molto personali (ad esempio Yuri ci rivela che – se potesse – mangerebbe pizzoccheri anche durante le competizioni), oppure i riti scaramantici prima di una gara (Katia urlava un divertente “Zula la zebra!”).

Per le classi seconde è stata l’occasione di capire più da vicino la realtà importante che lo sport rappresenta per molti di noi, anche nella piccola Bormio! Ma al di là delle esperienze singole vissute da questi campioni, ognuno di loro ha potuto trasmettere – a modo suo – il messaggio più importante: “non importa quale sia il tuo sport, l’importante è che impari ad amarlo”!

Una giuria ha letto e valutato personalmente le composizioni giornalistiche, assegnando un punteggio a ciascuna di esse. La classe 2^ A di Bormio è risultata la vincitrice e grazie al suo lavoro conquista un portatile messo in palio dalla Bormio Ghiaccio. Emozionati e felici per il premio ricevuto (che è stato loro consegnato all’interno del Palaghiaccio, proprio durante lo svolgimento della Star Class, con il pubblico in tribuna!), i ragazzi dichiarano: “La partecipazione a questo progetto è stata un’esperienza importante, che ci ha sicuramente arricchito sotto vari aspetti. Non ci siamo solo avvicinati al mondo dello sport e alla sua “Scuola di Vita”, ma abbiamo lavorato tutti insieme, ognuno con le proprie risorse e diversità, per un obiettivo comune. Anche vestire i panni del giornalista è stato divertente! È forse inutile dire, che il premio ricevuto ci ha resi ancor più orgogliosi del nostro lavoro e ci ha fatto sentire ancora più uniti”.

I complimenti, però, vanno alle maestre, che hanno creduto in questo progetto (Claudia Colombo, Laura Donati, Cristiano Gonczol, Alessandra Pedrazzini, Rosanna Pedrini, Emma Vincenzoni) e a tutti i partecipanti, che si sono sforzati di trascrivere le emozioni raccontate dai campioni dello short track; chissà che fra di loro non si nasconda qualche piccolo giornalista, che possa seguire in futuro le orme dell’indimenticato Armando Trabucchi e narrare ai suoi lettori le storie belle dello sport.

 

Anna©riproduzionevietata

 

Ai seguenti link si possono leggere tutte le composizioni delle classi partecipanti e in fondo trovate il file PDF con le valutazioni della Commissione

 

2-c-bormio-intervista-a-katia-colturi

 

articolo-concorso-intervista-il-tuo-campione

 

articolo-definitivo

 

intervista-al-mio-campione

 

intervista-il-tuo-campione2

 

valutazioni-della-commissione

 

img_2840 img_2836 foto1 foto-2

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews