Piace la formula del Valgerola Circuit

Un multievento di promozione territoriale che porta tanta gente nelle località turistiche, fa muovere, premia. Sono state 1268 le presenze alla 1a edizione del Valgerola Circuit, running a più livelli di difficoltà tra le cime, in Bassa Valtellina: c’erano gare a Rasura, Pedesina, Gerola Alta, Fenile, frazione di Gerola, ancora al rifugio della Corte sopra Rasura, a Sacco e Mellarolo, frazioni del comune di Cosio Valtellino. Sette camminate o corse, in cabina di regia il Gruppo sportivo Valgerola, in collaborazione con Ecomuseo Valgerola, Valgerolaonline, Pro Loco Fenile, Gerola Alta, Pedesina, Rasura-Mellarolo, Sacco, appuntamenti che si chiamavano «Memorial Bruno Sassella», «Sgambata Gerolese», «Camminata della Corte», «Camminata di Pedesina», «Camminata Pro Fenile», «Camminata a Sacco», «Camminata al Doss de Sant’Antoni». Tre mesi di appuntamenti e competizioni, da giugno ad agosto. E per l’anno prossimo l’esperienza sarà ripetuta.
«Ci siamo confrontati tra tutti i soggetti organizzatori – ha detto nei giorni scorsi il presidente del Gruppo sportivo Valgerola Maurizio Piganzoli – e a gennaio inizieremo a ritessere le fila della rassegna di eventi per il 2018. Si tratta di manifestazioni che si svolgono da anni, alcune da decenni e che ora si presentano in un cartello unitario. Una volta tanto – ha anche affermato – ci si ritrova uniti, le Pro loco della zona, insieme a tutti i Comuni e le frazioni, e tutti con lo stesso obiettivo. Era da un po’ – ha aggiunto – che pensavamo a un evento unificante e in questo 2017 siamo passati all’azione. Il Circuit è piaciuto e lo consideriamo una proposta da ripetere». Iniziativa che ha goduto del sostegno di Ecomuseo Valgerola e Bim, il consorzio dei comuni, con la gara di Fenile che aveva come sponsor aggiuntivo il sostegno di Creval. Premiati tutti i partecipanti, grazie alla distribuzione di prodotti locali e gadget frutto di «una raccolta capillare tra le attività commerciali e gli imprenditori della Valle», attuata da ogni gruppo territoriale.
Sotto il risvolto agonistico, considerato «non il motivo di richiamo principale» corone del Circuit e podi assegnati, sui percorsi lunghi, di maggiore chilometraggio, per il settore maschile ad Alessandro Gusmeroli società Gp Talamona davanti a Gianluca Volpi, Gs Valgerola e Andrea Mazzoni, Team Valtellina. Per le categorie femminili, prima Sara Ruffoni del Mera Athletic davanti a Monia Acquistapace maratoneta della società Santi Nuova Olonio, quindi Chiara Curtoni, Gs Valgerola.
Soddisfazione da Ecomuseo Valgerola: «Il Valgerola Circuit – è stato affermato – vuole essere una manifestazione di intrattenimento sportivo volta alla promozione dell’intero territorio. E incoraggia la pratica dell’attività podistica non competitiva in ambienti naturali attraverso sette corse-camminate, che si svolgono su itinerari di media montagna, mulattiere, sentieri. Nel 2018 la ripeteremo».

 

Ufficio stampa Ecomuseo Valgerola

 

con-bambini gruppoi partecipanti-donne

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews