La Realtà Virtuale esiste!

In fatto di tecnologia il Parco Nazionale dello Stelvio non resta certo a guardare. L’ultima frontiera dell’Ente guidato dal direttore Alessandro Meinardi è la Realtà Virtuale, con la quale il Parco si vuole presentare ai suoi fruitori attraverso un’immersione quasi tangibile nei suoi principali aspetti. L’iniziativa – unica nel suo genere per l’Alta Valle – sarà proposta per la prima volta durante la manifestazione “Gira-Bormio” del 12 agosto: a partire dalle ore 17.00 i tecnici della Carraro LAB allestiranno un Virtual Reality Point presso la sede in via De Simoni 42, costituita da occhiali virtuali Samsung Gear VR e da una sedia girevole, che daranno la possibilità di navigare lungo i sentieri, incontrare la fauna del Parco e raggiungere i ghiacciai semplicemente orientando lo sguardo a 360 gradi. Questa particolare applicazione, realizzata da Carraro LAB, comprende diverse sezioni tematiche con vedute aeree panoramiche nonché dell’habitat, della flora e della fauna dell’area protetta, oltreché degli itinerari più rappresentativi, il tutto rigorosamente in 3D e realizzato grazie alle spettacolari modalità permesse dalle tecnologie innovative in uso al giorno d’oggi. Si tratta di un progetto destinato alla promozione turistica del Parco, con cui si cerca di avvicinare i potenziali visitatori ed anche quelle categorie di pubblico più deboli o svantaggiate (persone diversamente abili, con difficoltà motorie o anziani), che grazie alla realtà virtuale potranno vivere in modo emotivamente coinvolgente luoghi e ambienti naturali del Parco difficilmente accessibili.

Il “Virtual Reality Point” rimarrà aperto tutti i giorni dal 13 al 27 agosto, dalle ore 09:00 alle ore 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

 

Anna

dp_comunicato_s_virtual_reality_breve

Stitched Panorama

stelvio-cancano-realta-virtuale

Stitched Panorama

stelvio-virtual-reality-ponti-tibetani

 

 

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews