Tirano: successo per la personale di Manuela Emilia Micheli a Palazzo Merizzi

Donne nude baciate da fiori danzanti nel vento su sfondi che respirano appassionati attimi di vita. Donne assorte, scolpite, maestose, avvolte in una luce benevola, immerse in grandi bolle trasparenti, magici involucri di fluttuanti pensieri. Femmine sensuali capaci di sedurre con tenace insistenza che sanno farsi amare senza mai divenire strumento. Creature da sogno in grado di “uscire” dalle tele e “transitare” soavi, a piedi nudi, nel cortile interno di Palazzo Merizzi guidate dalla pittrice Manuela Micheli e corteggiate dai visitatori ammaliati da tanta bellezza. Una pittura, quella di Micheli, specchio del suo temperamento che nella personale, svoltasi nei giorni scorsi presso la nobiliare dimora tiranese, si è lasciata ammirare… e nel contempo udire come lo scroscio della pioggia e le gocce dell’acqua che battono sul volto delle sue modelle. E’ tutto un avvicendarsi di toni, di sensazioni, una commistione tra passato e futuro perchè Micheli, in fondo, sa riconoscere la felicità autentica fra cento maschere e consegnarla a noi attraverso emozioni struggenti capaci di sollevarti dal sottosuolo fino al cielo.

Gabriela Garbellini

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews