Dalla Regione Lombardia 20 milioni di euro per i boschi di Valtellina e Valchiavenna

Favorire una migliore gestione delle foreste, prevenire incendi e disastri naturali, regimare le acque, conservare la biodiversità del paesaggio: sono molte le finalità indicate dal bando regionale sulla prevenzione dei danni alle foreste, inserito nel PSR, che mette a disposizione di enti pubblici e consorzi forestali 20 milioni di euro. La dotazione finanziaria è così suddivisa: 7 milioni per l’antincendio boschivo, 10 per gli interventi di selvicoltura, 3 milioni di euro per le sistemazioni idraulico-forestali. Il contributo concesso dalla Regione copre per intero la spesa ammessa.
«Boschi e foreste rappresentano una grande risorsa ma necessitano di cure costanti per la manutenzione – sottolinea il vice presidente della Provincia Christian Borromini -. Soltanto con interventi regolari potremo prevenire disastri naturali che ci costerebbero molto di più in termini economici e ambientali. Il bando regionale, che copre per intero i lavori previsti, viene in aiuto degli enti pubblici e dei consorzi forestali garantendo la possibilità di effettuare interventi spesso rimandati proprio per mancanza di fondi. Mi auguro quindi che i potenziali beneficiari approfittino dell’occasione per presentare le richieste di finanziamento».
Nello specifico, il bando finanzia la realizzazione di strutture di protezione e di infrastrutture di supporto alle attività di antincendio, gli interventi selvicolturali per il miglioramento del suolo nelle zone boschive attraverso diradamenti, l’asportazione di materiale forestale e la conversione dei cedui, e sistemazioni idraulico-forestali come la regimazione idraulica, la stabilizzazione dei versanti, il riassetto idrogeologico. Le domande possono essere presentate da venerdì 21 luglio e fino alle ore 12 di mercoledì 18 ottobre.

ARN © eZeta

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews