Imprese: attenzione ai bollettini ingannevoli riferiti al Registro Telematico

In Valtellina ‘piovono’ i bollettini ingannevoli nelle cassette della posta delle aziende e si moltiplicano le segnalazioni anche da parte degli operatori del commercio del turismo e dei servizi, che in questi giorni hanno contattato in gran numero l’Unione Cts per far presente il problema. Un fenomeno sgradito e decisamente riprovevole, che purtroppo si ripresenta a cadenza periodica – soprattutto in concomitanza con quei momenti dell’anno caratterizzati da adempimenti vari e scadenze -, e che in questi giorni si sta riproponendo in forma, se possibile, ancora più esacerbata che in passato.
Ebbene, le segnalazioni più numerose riguardano i bollettini che riportano l’indicazione in alto a sinistra riferita a ‘Registro Telematico Imprese’ e la dicitura ‘RISERVATO AGLI ISCRITTI: C.C.I.A.A CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA’. Gli stessi contengono altresì una richiesta di pagamento per quasi 400 euro (per l’esattezza 398,00 euro), da effettuarsi tramite bollettino postale intestato a CENTRO SERVIZI TELEMATICI V.S..
Al riguardo, evidenziamo che tali bollettini non concernono alcun adempimento nei confronti della Camera di Commercio di Sondrio (come del resto già evidenziato e puntualizzato in questi giorni sulla stampa locale) e che, quindi, il loro pagamento NON È ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO.
Pertanto, INVITIAMO LE AZIENDE A PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE nei confronti di ogni richiesta di pagamento ‘dubbia’ – infatti, oltre al fantomatico ‘Registro Telematico Imprese’ potrebbero essere in circolazione altri simili bollettini – che venga loro recapitata e, prima di effettuare il versamento indicato, a rivolgersi senza esitazione agli uffici di Sondrio dell’Unione Cts in via del Vecchio Macello 4/c (tel. 0342-533311).

A cura di Paola Gugiatti

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews