A spasso lungo le ciclabili e per rifugi con le nuove cartine di Valtellina Turismo

A spasso per i Rifugi della nostra provincia o in sella alla bicicletta lungo il Sentiero Valtellina e la Ciclabile della Valchiavenna con le nuove cartine messe a disposizione da Valtellina Turismo e in distribuzione gratuita in questi giorni negli uffici dei Consorzi Turistici presenti sul nostro territorio, proprio in concomitanza con l’avvio della bella stagione.
Si tratta della rivisitazione di materiali informativi già esistenti, caratterizzata da una grafica pulita, e perciò di agevole lettura, elegante e in sintonia con l’immagine coordinata definita da Explora, la dmo regionale, per far sì che la promozione di tutte le realtà lombarde appaia coerente ed efficace. È questa la novità sostanziale rispetto ai precedenti materiali, accanto a informazioni ancora più efficaci e più puntuali. L’obiettivo, infatti, è quello di comunicare un’immagine unitaria e condivisa della Lombardia, che ambisce al ruolo di prima regione turistica d’Italia e lo fa valorizzando nel contempo le peculiarità di ogni singolo territorio.
L’iniziativa rientra, appunto, nell’ambito del più ampio progetto di valorizzazione del turismo lombardo condiviso con Regione Lombardia/Explora, Provincia di Sondrio, Camera di Commercio di Sondrio, Bim e Unione del Commercio, del Turismo e dei Servizi della provincia di Sondrio.
Sul fronte di entrambe le cartine, che si presentano come comodi pieghevoli tascabili, campeggiano dunque i loghi di destinazione Valtellina e inLombardia, con i rimandi ai rispettivi siti internet dove ospiti e residenti possono trovare tutte le informazioni di interesse. Accanto all’intestazione, compare lo slogan ‘Emozioni da collezionare’ che accompagna la campagna promozionale. Sui materiali troviamo anche i loghi degli altri (succitati) soggetti che sostengono il progetto. I testi delle cartine sono bilingui, in italiano e inglese. Quarantamila in tutto le copie stampate, equamente suddivise tra la ‘CARTINA RIFUGI’ e il ‘SENTIERO VALTELLINA & CICLABILE VALCHIAVENNA’.
La ‘Cartina rifugi’ è un invito a scegliere la propria meta tra i 71 rifugi che vi vengono presentati, sia come singola meta sia come tappa delle gloriose e leggendarie Grandi Vie che attraversano il nostro territorio: Sentiero Italia, Via Alpina, Gran Via delle Orobie, Alta Via della Valmalenco, Sentiero Roma, Via Spluga, Via Bregaglia, Sentiero della Pace, Sentiero della Magnifica Terra, Via Priula, Strada del Vino e del Sale, e Giro del Confinale. I rifugi sono segnalati sia sulla cartina geografica della Valtellina (riportata all’interno del pieghevole dove compaiono anche una presentazione generale e i numeri utili), sia individualmente nella sezione informativa a essi dedicata. Qui sono presenti nel dettaglio le indicazioni più significative per ciascun rifugio: altitudine, località, recapiti telefonici e indirizzo mail, sito web, periodo di apertura, numero di posti letto e accessibilità (parcheggio e dislivello). Questo spazio è arricchito da immagini del territorio che offrono un ‘assaggio’ delle bellezze del nostro ambiente montano (Valchiavenna, Valmasino, Alpi Orobie, Valmalenco, Alpi Retiche e Alta Valtellina).
Sarà sicuramente accolta con grande piacere dagli appassionati delle due ruote la nuova cartina dedicata al Sentiero Valtellina (114 km) e alla Ciclabile Valchiavenna (42 km), gli straordinari itinerari immersi nella natura che stanno riscuotendo un notevole gradimento (da non dimenticare che il Sentiero Valtellina si è aggiudicato il terzo posto nell’ambito dell’Italian Green Road Award ovvero gli Oscar del Cicloturismo Italiano). Splendide fotografie corredano la pubblicazione, per dare un primo assaggio della bellezza di questi due suggestivi percorsi, da Chiavenna a Colico e da Colico all’Alta Valle, passando per Morbegno, Sondrio, Tirano e Bormio.
La dettagliatissima cartina riporta le aree di sosta (ben 40 per il Sentiero Valtellina e 6 per quello della Valchiavenna), il Rent a bike, gli infopoint a cui rivolgersi in caso di necessità e gli Agribar (anche questa è una novità) che è possibile trovare lungo i tragitti.
«Le due cartine così rivisitate rappresentano un biglietto da visita per invogliare i turisti a scoprire e a vivere la destinazione Valtellina, che presenta un’offerta turistica varia e per tutti i gusti, nel cui ambito la rete dei rifugi di cui è disseminato il nostro territorio e il Sentiero Valtellina e la Ciclabile della Valchiavenna rappresentano attrattive uniche e di sicuro interesse. Sono perciò un prezioso strumento di informazione e promozione, che verrà utilizzato anche in occasione di manifestazioni ed eventi fieristici», sottolinea Barbara Zulian, presidente di Valtellina Turismo.
«Andiamo avanti così – dichiara Emanuele Bertolini, presidente della Camera di Commercio di Sondrio, che si è occupata della stampa dei materiali informativi – nella direzione dell’abbinamento della destinazione Valtellina alla destinazione Lombardia. Questa è la logica da seguire, con l’obiettivo di aumentare la nostra attrattività turistica».
Altri materiali informativi stanno per essere ultimati e saranno disponibili entro l’autunno. Intanto, l’invito è quello a godersi una bella estate con le nuove cartine dedicate ai nostri Rifugi e al Sentiero Valtellina e alla Ciclabile Valchiavenna.

A cura di Paola Gugiatti

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews