Dalla Pro Valtellina 300 mila euro per sostenere cultura e territorio

Festival teatrali e stagioni musicali, concerti e danza ma anche iniziative per promuovere il turismo culturale, la conoscenza delle bellezze naturali del territorio e il rispetto delle tradizioni. Un Bando importante da cui ogni anno si alimentano progetti e idee, innescando un meccanismo di coinvolgimento e di esplosione di energie territoriali.
Ventinove progetti selezionati sul Primo Bando territoriale 2017 della Fondazione Pro Valtellina Onlus. Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato nei giorni scorsi i contributi sul tradizionale Bando dedicato all’Arte e cultura e all’Ambiente, scaduto lo scorso mese di maggio. 280 mila euro destinati al sostegno di progetti per potenziare i centri di aggregazione culturale capaci di contrastare il disagio e di favorire il senso di appartenenza alla comunità creando occasione di educazione civica e coesione sociale. Il bando ha inoltre premiato progetti di tutela ambientale e di sensibilizzazione in particolare nelle fasce giovani.
La selezione della fondazione comunitaria ha portato alla valorizzazione di progetti coerenti con le linee guida del Bando e sostenibili economicamente. Grande attenzione è stata rivolta alle iniziative capaci di stimolare la partecipazione attiva della comunità e il coinvolgimento delle nuove generazioni nella tutela dell’ambiente e nella valorizzazione delle risorse. Questa edizione 2017 ha visto la crescita sia in termini numerici che di qualità di progetti dedicati a rappresentazioni culturali, festival teatrali stagioni musicali, concerti e spettacoli di danza quali per esempio le iniziative proposte dalla Associazione Musicale Claudio Monteverdi con la 17° Masterclass per strumenti ad arco e pianoforte, e l’Associazione musicale Le Altre Note con il Mastrefest e l’Associazione Teatro Invito con Le Valle del teatro 2018, una rassegna di teatro per le scuole della Valtellina e Valchiavenna. La Società Filarmonica di Talamona ha proposto la Terza Edizione del Concorso Bande Giovanili e gli Incontri di civiltà il festival teatrale di Teglio. Come ogni anno Fondazione Pro Valtellina Onlus sostiene la manifestazione di ASSOMIDOP – Associazione Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi con il progetto “Tra schermo e realtà: raccontare e vivere la natura. Nuovi luoghi della cultura dell’ambiente per nuovi pubblici”.
Ventinove progetti diversi tra loro ma accomunati dal desiderio di migliorare l’offerta culturale del territorio e allargare la partecipazione della comunità garantendo proposte diverse e eterogenee per persone di età e di gusti differenti. Molte le iniziative “verdi” come quella degli Amici del Monte di Montagna Insieme con il progetto “Facciamo più belli i nostri maggenghi e i nostri alpeggi”, quella del Consorzio Pustaresc con “La mulattiera dell’allocco ed il sentiero del picchio” un itinerario naturalistico ornitologico didattico con il recupero di una antica mulattiera in disuso ed interrotta, e quella di C’è una valle che ha dimostrato grande attenzione alla promozione della sostenibilità, della cura dell’ambiente, della valorizzazione del territorio e della trasmissione delle tradizioni locali in particolare alle nuove generazioni.
Marco Dell’Acqua, Presidente Fondazione Pro Valtellina Onlus e membro Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo: Fondazione Pro Valtellina Onlus ha dimostrato anche quest’anno un impegno importante, non solo risorse economiche ma anche idee, obiettivi e tematiche per il nostro territorio. Crediamo infatti che la cultura sia uno strumento potente per la formazione e la realizzazione delle persone, per la coesione sociale e per generare occupazione. Un Paese che non ha cultura non ha avvenire. Come fondazione comunitaria , seguendo le tracce di Fondazione Cariplo, vogliamo fare la nostra parte e rendere ancora più vitale il nostro territorio dal punto di vista storico, culturale e ambientale. Si tratta di innescare insieme un processo di crescita sociale e culturale e quindi anche economica, alimentando le prospettive dei più giovani nel futuro. La forza di questi progetti è la forza di chi vive sui territori, le persone, le organizzazioni non profit che credono nella comunità. La nostra Fondazione mette al centro di ogni iniziativa i giovani: abbiamo bisogno di nuove energie, di giovani e di opportunità. E’ ancora attivo fino a fine settembre invece il Bando sul sociale per Sostenere i soggetti svantaggiati, Migliorare le condizioni di vita delle categorie più fragili e delle loro famiglie e Garantire autonomia personale, Prevenire forme di emarginazione sociale e disagio. Il contributo che la nostra fondazione comunitaria può dare per il benessere dei cittadini è grande, perché ha acquisito sempre più nel tempo un importante ruolo di attivatore sociale e, dunque, di protagonista e promotrice del welfare di comunità. Il Consiglio di Amministrazione di mercoledì scorso ha inoltre deliberato il bando, sostenuto da Fondazione Cariplo, redatto ai “Progetti Emblematici Provinciali”, 500 mila euro con termine ai primi d’agosto ed un bando relativo agli anziani con scadenza nel prossimo novembre ammontare delle risorse 120 mila euro.

A cura di Bianca Longoni, US Fondazione Pro Valtellina Onlus

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews