Trasporto ferroviario: la provincia di Sondrio chiede un tavolo istituzionale

Considerata l’importanza che riveste il trasporto ferroviario in provincia di Sondrio e stante i frequenti disguidi e problemi sulla linea Milano/Tirano che hanno suscitato proteste tra i pendolari e viaggiatori valtellinesi, il Presidente della Provincia, Luca Della Bitta, ha chiesto
all’amministratore delegato di Trenord, Cinzia Farisè la convocazione di un tavolo istituzionale di confronto.
«La richiesta rivolta a Trenord – spiega il presidente Della Bitta – rientra nell’ambito di un costante rapporto con i vertici dell’Azienda e ha la finalità di affrontare congiuntamente le problematiche che riguardano la nostra linea ferroviaria, con l’auspicio di giungere, in tempi brevi, ad un miglioramento della situazione. Purtroppo, in quest’ultimo periodo, abbiamo assistito a diversi inconvenienti e disguidi riguardanti il trasporto ferroviario sulla linea Milano/Tirano. Questa situazione provoca ricadute negative non solo su coloro che fruiscono del servizio, ma sull’intero territorio provinciale e anche l’immagine della nostra terra, a vocazione turistica, risulta compromessa.
Gli aspetti e le articolazioni della problematica sono molteplici – riconosce Della Bitta -, ma credo che, con l’istituzione di un tavolo di confronto direttamente sul territorio, potremo fare un buon lavoro che ci porterà a migliorare la situazione. Il rapporto tra Trenord e le Istituzioni è continuo, basato sulla reciproca collaborazione e pertanto auspico che i lavori del tavolo possano avere inizio al più presto».

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews