Bioblitz, esploratori per un giorno nel parco naturale delle Orobie

Un anno dopo il positivo esordio ritorna ‘Bioblitz: esploratori della biodiversità per un giorno”, l’iniziativa proposta da Regione Lombardia e Area Parchi in collaborazione con le aree protette lombarde. In provincia di Sondrio, grazie al Parco delle Orobie Valtellinesi, adulti e bambini che vorranno trasformarsi in ricercatori avranno due giornate a disposizione e sei proposte tra cui scegliere. Sabato 20 e domenica 21 maggio tutti gli interessati potranno partecipare ai diversi gruppi, sei in totale, ciascuno focalizzato su un tema, che si muoveranno ad Albosaggia, nella Riserva Naturale Pian Gembro, al Parco della Bosca, in Valgerola e in val Venina guidati da esperti naturalisti. L’obiettivo è quello di censire flora e fauna tipiche della nostra valle. La partecipazione è completamente gratuita ma l’iscrizione obbligatoria entro le ore 12 di venerdì 19 maggio, rivolgendosi al Parco delle Orobie: info@parcorobievalt.com, 0342 211236 (dalle 8 alle 13), 335 5806716. Sono due le proposte per la giornata di sabato 20 maggio, una di giorno e l’altra di sera. Si comincia alle ore 10 dalla Riserva di Pian Gembro con il censimento di piante rare e carnivore accompagnati da Mario Beretta. Durante un’escursione di circa due chilometri si potrà conoscere l’ambiente di torbiera e indagare gli esemplari presenti. In serata, alle 19.30, ad Albosaggia, il censimento, guidato da Francesca Mogavero e Massimo Scarinzi, riguarderà i pipistrelli. Per rilevarne la presenza all’interno di cavità verrà utilizzata una sonda endoscopica. Domenica 21 maggio si potrà scegliere fra quattro proposte. Il primo gruppo partirà dal campo sportivo di Campovico, a Morbegno, alle 8.30, per addentrarsi nel Parco della Bosca con Massimo Benazzo, Mattia Bongio, Cinzia Zugnoni e Francesca Dalle Grave dell’associazione Orma alla scoperta dell’avifauna stanziale. I licheni saranno oggetto del censimento guidato da Franco Zavagno in Valgerola: si parte alle 9 dal palasport di Morbegno. Un altro gruppo, accompagnato da Federica Gironi, si avventurerà in val Venina per censire una serie di piante come felci, sassifragacee e salvastrelle orobiche. Il ritrovo è fissato alle 9 nella piazza del Comune di Piateda. Infine, chi vorrà indagare le farfalle potrà aggregarsi al gruppo guidato da Alessandra Materia che alle ore 9 si ritroverà presso l’area picnic della Riserva di Pian Gembro, ad Aprica. Durante le diverse attività di censimento, grazie alla App ‘iNaturalist’, che consente di registrare in tempo reale le osservazioni del mondo naturale, utilizzando smartphone e tablet, si potrà contribuire a I.Naturalist.org, un social network per i naturalisti. Per partecipare alle sei iniziative è consigliato un abbigliamento adeguato: scarponcini da trekking, abiti comodi a strati, giacca impermeabile, torcia frontale o manuale per la sera o binocolo per il giorno.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews