Trent’anni fa alluvione e frane in Valtellina: tanti appuntamenti per ricordare

Trent’anni fa la Valtellina fu sconvolta da alluvioni e frane; l’evento probabilmente più tragico è la scomparsa del paese di Sant’Antonio Morignone. A trent’anni la valle si mobilità per ricordare e commemorare le vittime di quella tragedia…
Giovedì 4 maggio 2017, presente il prefetto Scalia e le autorità competenti, è stato effettuato un sopralluogo ad Aquilone in Valdisotto (il sito in parte risparmiato dalla frana dove è stato realizzato un luogo di culto e memoria delle vittime) per iniziare a definire gli aspetti organizzativi della cerimonia del trentennale che dovrebbe svolgersi il 18 luglio.
Alla manifestazione parteciperanno il vescovo Oscar Cantoni, che presiederà la celebrazione commemorativa, con il Capo della Polizia Franco Gabrielli. E’ stato invitato anche il presidente della Repubblica, Mattarella; notizie al riguardo si avranno nei prossimi giorni. Saranno presenti le massime autorità regionali e provinciali.
Per quanto riguarda il programma, la Prefettura di Sondrio ha fornito alcune anticipazioni circa la manifestazione che prevede le cerimonie istituzionali di rito, la consegna di medaglie, attestazioni e benemerenze a persone, enti ed associazioni che si sono impegnate nei giorni dell’emergenza.

Per delineare ed organizzare l’evento è stato costituito un comitato che valuterà e coordinerà le varie iniziative di carattere sociale e culturale; comitato che sarà presieduto dal Prefetto.
Sono già state preventivamente esaminate alcune proposte di iniziative tra le quali una esercitazione della protezione civile organizzata dalla Regione Lombardia con la Provincia di Sondrio e i vari gruppi presenti sul territorio. Pevista anche una esercitazione anti incendio boschivo.
Dal 17 al 22 luglio 2017 sarà on line una “story map” con documenti, cartografie ed immagini degli eventi che hanno interessato i mesi di luglio ed agosto del 1987; verranno aperti al pubblico il Centro Nivometeo Arpa di Bormio ed il centro di monitoraggio geologico di Sondrio; venerdì 21 luglio è prevista l’apertura della mostra dedicata all’Alluvione del 1987 negli spazi di Bormio Terme dove è stato programmato anche un convegno dedicato alle grandi frane alpine. Sabato 22 luglio sono in programma delle escursioni tecniche sulle frane della Val Pola e del Ruinon a cui seguirà la testimnianza di uno dei tecnici che ha vissuto l’esperienza del 1987, Michele Presbitero. che parlerà di alluvione in Valtellina e frana in Valdisotto.
Saranno coinvolti anche scolari e studenti della provincia: l’ufficio scolastico provinciale ha dato loro l’incarico di ideare il logo della manifestazione da inserire negli attestati di benemerenza. L’Istitito Tecnico Agrario sta predisponendo una mostra fotografico/documentale che sarà allestita a Palazzo della Provncia; il Liceo Donegani sta lavorando ad un progetto che prevede raccolta di testimonianze e documenti sugli eventi; il Centro Studi Storici Alta Valtellina sta lavorando al volume commemorativo dedicato alla “Storia di Sant’Antonio Morignone”.
Ancora… Il Comune di Talamona sta organizzando un convegno tecnico con la collaborazione dell’ordine degli ingegneri e dei geologi sul rischio idrogeologico; il Comune di Berbenno sta preparando un numero speciale del “Notiziario” in ricordo dell’alluvione con una serata commemorativa; i Comuni di Bormio e Valfurva stanno preparando una esercitazione di protezione civile cn riferimento ad una eventuale caduta della Frana del Ruinon; il Comune di Colorina ha in programma una cerimonia commemorativa ed una serie di eventi con mostre e filmati; il Comune di Fusine ha avviato un progetto con le scuole primarie che oltre a diverse iniziative culturali (mostre, poesie, fotografie) prevede uscite per la pulizia dei boschi e degli rgini dei torrenti con una serie di conferenze su tematiche ambientali; una mostra fotografica sarà organizzata dal Comune di Montana; il Comune di Morbegno sta programmando mostre e convegni che probabilmente verranno proposte anche in occasione della Fiera del Bitto.
Il Comune di Valdisotto, oltre alla cerimonia commemorativa, organizzerà una serie di eventi tra i quali una fiaccolata ed un calendario della memoria del trentennale.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews