Riunione del G7 in Italia: ripristinato il controllo alle frontiere

Venerdì 5 maggio 2017 si è tenuta, presso la Prefettura di Sondrio, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto dott. Giuseppe Mario Scalia, cui hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine e dell’Esercito, il Dirigente del Settore di Polizia di Frontiera di Tirano, il Direttore delle Dogane di Tirano, i Sindaci dei Comuni di Livigno, Madesimo, Tirano e Villa di Chiavenna, i Comandanti delle Polizie locali di Bormio, Livigno e Tirano e il Vice Comandante della Polizia locale di Sondrio.
Nel corso della riunione sono state esaminate le disposizioni diramate dal Ministero dell’Interno che prevedono il ripristino dei controlli alle frontiere interne a decorrere dalla seconda decade del mese maggio, in relazione allo svolgimento del G7 in programma a Taormina (ME) il 26 e 27 maggio 2017.
È stata, al riguardo, predisposta una pianificazione integrativa di quella già prevista che tiene conto dei rinforzi in via di assegnazione dal Ministero dell’interno a tal fine, tra cui un contingente di 10 unità dell’Esercito. I valichi interessati a dette misure sono quelli insistenti sul territorio provinciale, ovvero il Valico ferroviario di Tirano, i Valichi stradali di Piattamala, Villa di Chiavenna, Ponte del Gallo, Montespluga e Santa Maria dello Stelvio, con esclusione del Valico stradale di Forcola di Livigno in quanto chiuso al transito fino al 5 giugno 2017.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews